Marigliano è tra le 271 città d’Italia ammesse al finanziamento del Mims

adsense – Responsive Pre Articolo

La città di Marigliano è tra le 271 città italiane ammesse al finanziamento del Programma Innovativo Nazionale per la Qualità dell’Abitare promosso dal Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibile e co-finanziato con le risorse del PNRR.

L’Alta Commissione incaricata di valutare le proposte ha promosso il progetto che è stato candidato dalla Città Metropolitana di Napoli e che è stato realizzato, senza alcun impiego di risorse per le casse del Comune, dall’assessorato alla pianificazione territoriale guidato dall’architetto e docente universitario Anna Terracciano.

Vale 15 milioni di euro il programma che inciderà sulla città valorizzandone i tratti peculiari come il centro storico e migliorandone la vivibilità con interventi previsti sugli edifici pubblici e sulle abitazioni del rione Pontecitra, sull’area dedicata al mercato  oltre che sulle principali arterie di collegamento tra il cuore della città e le sue periferie.

Sono, infatti, quattro i lotti di intervento del progetto destinato a proiettare la città del napoletano in un percorso di sostenibilità ambientale, riqualificazione, crescita sociale e sviluppo.

Nel quartiere popolare di Pontecitra, dove più alta è la richiesta di miglioramento  delle condizioni di vita dei residenti, si inciderà perfino sulle singole abitazioni che, tra l’altro,  saranno tutte dotate di  impianti per il risparmio energetico e che saranno oggetto del rifacimento delle facciate spesso decadenti. Non solo. Si metterà anche mano agli spazi comuni che diventeranno un unico grande parco pubblico dove saranno realizzati giardini, orti e teatri all’aperto.  Grande attenzione anche al centro storico che con i suoi edifici storici attende da anni di essere rivalutato per ritornare alla funzione di cuore pulsante delle iniziative e degli eventi cittadini. Sarà recuperata la pavimentazione, sarà realizzato un impianto di illuminazione che da un lato esalterà il pregio degli immobili storici e dall’altro aumenterà la sicurezza dei residenti.

Lavori anche nell’area del mercato che sarà interessata da lavori di riqualificazione, dalla realizzazione di un’area verde che avrà anche la funzione di migliorare il microclima e che potrà anche essere destinata ad altre funzioni aggregative pur senza saturare lo scopo originario del luogo.

Infine le strade, dove saranno rifatti marciapiedi e manto stradale, ed un sistema di mobilità alternativa, come i percorsi pedonali e le piste ciclabili, che incentiveranno comportamenti più sostenibili, ecologici e meno inquinanti.

“E’ un grande risultato per la nostra città perché grazie agli interventi finanziabili riusciremo davvero ad impartire quella svolta nella vita quotidiana che per noi ha rappresentato e rappresenta una priorità. Sono grato alla maggioranza che ha creduto nell’idea ed all’assessore  Anna Terracciano che con grande tenacia e competenza ha portato avanti un lavoro lungo mesi. Ne è valsa la pena – ha sottolineato il sindaco Peppe Jossa – perché queste sono le risposte da dare a chi ci ha accordato la propria fiducia. Non interventi spot, ma progetti di largo respiro in grado davvero di dare il meglio alla nostra collettività”.

“Marigliano – ha sottolineato l’assessore alla pianificazione territoriale Anna Terracciano – così cambia davvero volto. Nella progettazione del nostro programma di rilancio del territorio abbiamo tenuto conto delle esigenze di ogni singolo cittadino oltre che della necessità di assicurare a tutti gli abitanti di Marigliano un ambiente sano e vivibile. Questo ha fatto la differenza e ci ha consentito di ottenere il brillante risultato che premia chi crede in noi”.
Marigliano è tra le 271 città d’Italia ammesse al finanziamento del Mims

adsense – Responsive – Post Articolo