Pasqua, la tradizione del Giovedì Santo secondo lo chef Valentino Buonincontri

adsense – Responsive Pre Articolo

Polpo verace, cozze di scoglio, maruzzielli, gamberi, freselle di grano duro ed olio piccante: la zuppa di cozze è il piatto immancabile del “Giovedì Santo”. Una tradizione tutta napoletana che, nel corso degli anni, ha preso piede anche in provincia diventando un vero e proprio “must” della settimana Santa.
Lo sa bene lo chef Valentino Buonincontri del noto ristorante “Berties Bistrot” di via dei Mille a Nola che, visto il gradimento riscontrato lo scorso anno, raddoppia proponendo il gustoso piatto due giorni consecutivi, giovedì 1 e venerdì 2 aprile.
“Un piatto ricco cucinato secondo regola con ingredienti e prodotti di prima scelta per non far mancare la tradizione a tavola – spiega il giovane Valentino – purtroppo l’emergenza sanitaria ci impone regole rigide ma non spegne i nostri fornelli nè la fiducia delle persone che hanno bisogno di normalità. Motivo per il quale la tradizione del “giovedì Santo” va avanti, anzi raddoppia, per soddisfare tutte le esigenze. E quest’anno la zuppa di cozze avrà sapore dell’ottimismo perché noi ristoratori non molliamo grazie anche all’affetto continuo dei  nostri clienti”.
Pasqua, la tradizione del Giovedì Santo secondo lo chef Valentino Buonincontri Pasqua, la tradizione del Giovedì Santo secondo lo chef Valentino Buonincontri

adsense – Responsive – Post Articolo