ASSISTENZA SANITARIA SOSTENIBILE MANAGER ED ESPERTI A CONFRONTO A BENEVENTO

adsense – Responsive Pre Articolo

“Verso un’assistenza sanitaria sostenibile: innovazioni gestionali e sistemi di controllo”, questo il titolo del XII Convegno di Medicina e Sanità Pubblica, che si terrà venerdì 29 novembre 2013, con inizio alle ore 8.30, presso il Centro Congressi Fra Pietro Maria de Giovanni, presso l’Ospedale Fatebenefratelli Sacro Cuore di Gesù di Benevento. Il prestigioso evento è stato organizzato dalla Provincia Religiosa di San Pietro dell’Ordine Ospedaliero di San Giovanni di Dio e dalla Direzione Sanitaria Ospedale Sacro Cuore di Gesù Fatebenefratelli di Benevento.  “L’abbattimento del finanziamento alla sanità pubblica – ha dichiarato la dottoressa Adriana Sorrentino, responsabile del convegno – mette seriamente a rischio la possibilità di garantire tutte le prestazioni sanitarie e socio-sanitarie che oggi vengono erogate dal Servizio Sanitario Nazionale. In realtà, per affrontare la questione della sostenibilità del Ssn, si deve ribadire ancora una volta che l’articolo 32 della Costituzione tutela il diritto alla salute e non alla sanità, oggi intesa come disponibilità illimitata e tempestiva di prestazioni sanitarie, incluse quelle inefficaci e inappropriate, consumando risorse preziose con aumento anche dei rischi per i pazienti. Tutte le attività produttive, infatti, oltre che con i tagli lineari, possono essere sostenute, ottenendo migliori risultati, riducendo gli sprechi. Di conseguenza, il Servizio Sanitario Nazionale rimane ancora sostenibile nonostante i tagli, poiché una percentuale consistente della spesa sanitaria viene attualmente sprecata in maniera più o meno diffusa. Pertanto, i decisori della sanità, con il contributo di tutti gli stakeholders, sono chiamati a identificare e ridurre gli sprechi che fanno lievitare i costi dell’assistenza, senza produrre alcun beneficio per cittadini e pazienti al fine di garantire la qualità dell’assistenza sanitaria in un regime di risorse sempre più limitate.

L’obiettivo, dunque – ha concluso la dottoressa Adriana Sorrentino – è quello di fermare la politica dei tagli lineari e avviare una sana spending review che colpiscasolo la spesa sanitaria inappropriata, attraverso la ricerca e l’attuazione di tutte le strategie per ridurre le varie tipologie di sprechi e investendo in innovazioni tecnologiche e riorganizzazione tecnico-gestionale”. Nel corso della giornata saranno affrontate e analizzate anche le tematiche riguardanti il sistema integrato in cure palliative, con riferimento agli Hospice, all’assistenza domiciliare e alla rete regionale degli Hospice. Previsto, infatti, un intervento su questi argomenti da parte del dottor Sergio Canzanella, Manager European Cancer Patient Coalition, nonché rappresentante dell’Associazione House Hospital onlus. Interverranno, tra gli altri, Fra Pietro Cicinelli, Fra Gerardo D’Auria, Fra Angelico Bellino, l’onorevole Michele Schiano di Visconti, la dottoressa Adriana Sorrentino e i dottori Vincenzo Luciani e Roberto Tomaciello. Previsti anche gli interventi di manager, dirigenti ed esperti del settore, tra i quali i dottori: Sergio Florio, Fortunato Romano, Gaetano Di Pietro, Egidio Celentano, Francesco Agovino, Giovanni Roberti, Michele Rossi, Giuseppina Grimaldi, Paolo Porfiri, Marco Bruschi, Carmine Manganiello, Gelsomino Ventucci, Mario Ferrante, Antonio Febbraro, Nicola Parenti, Nicola Boccalone, Giuseppe Rosato, Roberto Jannelli, Giampiero Maria Berruti, Giovanni Carozza.

 

adsense – Responsive – Post Articolo