Forino (Av): Il degrado e l’ abbandono delle strutture sportive.

adsense – Responsive Pre Articolo

Venti anni di disastri, venti anni di sciagurato degrado. Questo che accompagna la faccenda delle Strutture Ludico Sportive del territorio di Forino. Scellerate scelte una in fila all’altra in un lento ed inesorabile disfacimento fino a giungere al 2021 ANNO ZERO riguardo a questa faccenda. Tutto ha inizio negli anni 2000 con l’abbandono totale della Struttura Polivalente dove da più di venti anni, non si riesce a trovare un centesimo per un suo recupero, passando allo Stadio Acierno che dal 2018 anno in cui era prevista la sua zollatura in erbetta naturale, si è passati tutt’ ora al fatto che neanche più le ” pecorelle” possono essere portate al Pascolo. E che dire ancora della Palestra delle Scuole Medie verso la quale pur di non mettere una nuova porta di emergenza e dare una sistemata ai vergognosi spogliatoi si preferisce tenerla inagibile. Ma allora che offre questo paese? Si una cosa. L’ immortalata e malinconica immagine di poveri ragazzi che come nelle favelas brasiliane, pur di dare un calcio ad un pallone, si dimenano tra erbacce ed arbusti nella distrutta Polivalente, o fanno da “Porta” il vetusto portone del Palazzo Caracciolo nella Villa Comunale. Ci chiediamo allora, cosa è stato fatto in questi 20 anni per i nostri ragazzi e per queste nuove future generazioni? Valutiamo solo fallimenti dietro a fallimenti in questa ottica. Possiamo solo constatare che i nostri “Governanti” avranno sicuramente pensato ad altro, ma i nostri giovani non sono stati di certo al centro dei loro pensieri. Daniele Biondi

Forino (Av): Il degrado e l abbandono delle strutture sportive. Forino (Av): Il degrado e l abbandono delle strutture sportive. Forino (Av): Il degrado e l abbandono delle strutture sportive. Forino (Av): Il degrado e l abbandono delle strutture sportive.

 

adsense – Responsive – Post Articolo