Monteforte Irpino: I viaggi del Mangiastorie – Via Ridens Venerdì e Sabato al Borgo di San MArtino dalle 18.00

adsense – Responsive Pre Articolo

L’esigenza di rinnovarsi e sperimentare forme d’intrattenimento e cultura in tempi di costrizioni e limitazioni dovute all’emergenza sanitaria del Covid-19, non ha frenato il talento creativo degli artisti del Progetto Monteforte Comicità – Città del Sorriso – di Monteforte Irpino,al dodicesimo anno di attività, che hanno elaborato ancora una volta una originale ed avvincente proposta artistica con il Patrocinio della Regione Campania Assessorato al Turismo e  Spettacolo e del Comune di Monteforte Irpino e del suo Assessorato alla Cultura.

C’è un dubbio che attraversa l’animo di chiunque si accinga a visitare un luogo sconosciuto: riuscire a penetrarlo fin nelle viscere, senza lasciarne intatto un solo centimetro di pelle, perché ogni viaggio rappresenta un’occasione unica; e ogni meta è dotata di un fascino, che si cela nelle pieghe più invisibili della sua storia.

Se il luogo da visitare, a cui il visitatore si approccia, è la nostra meravigliosa Terra Irpina ed il secolare borgo di San Martino nel territorio di Monteforte Irpino – antica come le macerie dei siti che la rendono famosa nel mondo e ricca di Saperi & Sapori senza tempo… – il nostro viaggio diventa ancora più avvincente ed emozionante. Il nostro territorio vanta una storia, che trasuda da ogni remoto accesso dei suoi spazi, e scorre davanti agli occhi di chi sa ammirarla come una romantica pellicola. Chi non vorrebbe goderne appieno la bellezza? Bellezza che merita di essere gustata, assaporata, masticata e sorseggiata…ma soprattutto essere narrata e impreziosita, con l’abilità di narrattore, capace, versatile e poliedrico come pochi: Maurizio Merolla.

Il “MangiaStorie” è un romantico istrione che non si limita a mostrare l’apparenza dei luoghi. Egli prende per mano e conduce in meandri sconosciuti, obbedendo ai desideri del visitatore che può scegliere di costruire da solo il proprio percorso: artistico, paesaggistico e anche eno-gastronomico, perché la storia di un luogo passa anche attraverso i profumi e gli aromi delle sue tavole, il folklore delle tradizioni popolari e il fascino – ora aristocratico, ora misterioso, spirituale ed esoterico – di luoghi unici al mondo come quelli ospitati nella città di Partenope. Non c’è storia, che non viva e si rinnovi quotidianamente entro borghi, eremi, castelli, locande, cantine, taverne, vicoli, strade e scenari favolosamente inediti.

 Nel segno della vitalità partenopea, questo viaggio diventa unico, costruito su misura come una abito d’alta sartoria. Viandante e NarrAttorecamminano spalleggiandosi, chiacchierando amabilmente come vecchi amici. Una performance straordinaria, fatta di voce, gestualità, condivisione e divertimento.

L’ennesima sfida proposta dalla Compagnia dei Tragicamente Comici diretti dal suo Capocomico Maurizio Merolla, e spalleggiato dall’inseparabile attore e mimo, Antony Delle Donne, arguto e comico interprete protagonista, della famosa novella di Giovanni Boccaccio, tratta dal suo capolavoro letterario del Decamerone, proprio nella Novella dedicata alla figura di Andreuccio da Perugia ,ed ambientata nella secolare Napoli della fine del ‘400.

La passeggiata teatralizzata delizierà i presenti proprio con la visione di quadri e scene tratte dalla trasposizione teatrale del racconto letterario attraverso l’infallibile chiave della sperimentazione.

E’ lui il MangiaStorie Merolla che accompagna gli ospiti nell’affascinante Teatro delle memorie vive, nel labirinto dei millenari segreti e contraddizioni di una tradizione secolare del racconto popolare tanto meravigliosa quanto incompresa. Una rievocazione teatrale insolita, inedita, che viene indagata nelle arcane profondità dei suoi paesaggi, luoghi e leggende, distanti anni luce dagli ordinari percorsi turistici.

La Compagnia dei Tragicamente Comici : Bruno Preziosi, Mario Cucciniello, Geppo D’Amore, Monica Piantedosi, Elisa Carbone, Rita Aurigemma, Anna Napolitano, Rossella Manna, Rino Esposito, Teresa Vallese.

Agli eventi si potrà partecipare previa prenotazione obbligatoria, sino ad esaurimento posti disponibili ( – rigorosamente limitati – così come disposto da prescrizioni di legge dovute all’emergenza sanitaria covid-19 ), obbligo di mascherina e distanziamento sociale – misurazione temperatura corporea e registrazione dell’identità – telefonando al numero telefonico dedicato                   : Ufficio prenotazione  segreteria Eventi – cell. 330341009

adsense – Responsive – Post Articolo