LAURO. Botta e risposta tra Bossone e Corbisiero sull’uso del danaro pubblico

adsense – Responsive Pre Articolo

LAURO. Botta e risposta tra Bossone e Corbisiero sulluso del danaro pubblicoLa giunta Bossone delibera lo spostamento di 4000 euro dal fondo di riserva per andare a rimpinguare l’ormai esaurito capitolo di bilancio destinato ai rimborsi spesa, sul quale per il 2015 erano appostati altri 4500 euro. L’opposizione, con il consigliere Giacomo Corbisiero, attacca duramente parlando di spreco di danaro pubblico. «E’ un’esagerazione. Nessuno mette in dubbio che la politica abbia un costo, ma non è possibile che l’assessore Oliva percepisca ogni due mesi 700/800 euro per le sue trasferte. Non è possibile che il sindaco, in qualità di presidente Anci, se ne vada in giro per l’Italia a fare convegni e chieda poi i rimborsi per le spese di viaggio. Questo si chiama spreco di danaro pubblico. E tutto questo avviene mentre si chiedono sacrifici alla gente di Lauro, tartassata da tasse salatissime a fronte delle quali latitano i servizi». «Corbisiero non faccia populismo e se ritiene di essere nel giusto denunci alle autorità competenti», replica il sindaco Antonio Bossone. «La politica – prosegue il primo cittadino di Lauro – non può essere soltanto ad appannaggio dei ricchi. L’indennità di sindaco, ogni mese, la rimetto al mio popolo. Per aiutare i cittadini in difficoltà, se ne va anche parte del mio stipendio di medico. Dunque, per svolgere al meglio il mio ruolo di amministratore, non devo andare a chiedere l’elemosina o le tangenti. La smetta questo Masaniello di fare demagogia».

adsense – Responsive – Post Articolo