LAURO. Tutto pronto al Castel Lancellotti per il concerto “Le Nozze di Figaro”

adsense – Responsive Pre Articolo

MLAURO. Tutto pronto al Castel Lancellotti per il concerto Le Nozze di Figarousicisti da tutto il mondo al Castello Lancellotti di Lauro (Av) per il concerto “Le Nozze di Figaro” di W. A. Mozart. Sono “guest performers”, studenti di musica, artisti affermati che animeranno la serata di oggi grazie al lavoro dell’Ept di Avellino che ha assicurato il connubio d’arte con “l’Amalfi Coast Music & Arts”. Ad esibirsi saranno i solisti dell’Amalfi Coast Music & Arts Festival dell’Orchestra dell’Opera Magiara di Cluji, mentre il regista sarà Stephen A. Nrown e il direttore d’orchestra Greg Ritchey. Un evento da non perdere sotto parecchi punti di vista, perché l’ingresso al Castello Lancellotti di Lauro (Av) sarà totalmente gratuito e perché l’ensemble che si esibirà risulta di caratura mondiale, caratterizzata da un suono di grande nitidezza e da un affiatamento perfetto. La rappresentazione operistica in forma di concerto de “Le Nozze di Figaro” è patrocinata dall’Ente provinciale per il Turismo di Avellino, guidato dal commissario straordinario dott.ssa Loredana Conti, e dal Comune di Lauro.  “Le Nozze di Figaro, ossia la folle giornata” è un’opera lirica di Mozart ed è la prima delle tre opere italiane scritte dal compositore salisburghese su libretto di Lorenzo Da Ponte. L’opera è in quattro atti e ruota attorno alle trame del Conte d’Almaviva, invaghito della cameriera della Contessa, Susanna, sulla quale cerca di imporre lo “ius primae noctis”. La vicenda si svolge in un intreccio serrato e folle, in cui donne e uomini si contrappongono nel corso di una giornata di passione travolgente, piena sia di eventi drammatici che comici, e nella quale alla fine i “servi” si dimostrano più signori e intelligenti dei loro padroni. L’opera è per Mozart un pretesto per prendersi gioco delle classi sociali dell’epoca che da lì a poco saranno travolte dai fatti con la Rivoluzione francese. L’intera vicenda può anche essere letta come una metafora delle diverse fasi dell’amore. L’opera sarà eseguita dai solisti dell’orchestra del teatro dell’opera ungherese di Cluj fu fondata nel 1995. Già dopo meno di dieci anni dalla fondazione, la giovane orchestra divenne una delle migliori formazioni della Romania e soprattutto si stabilizzò successivamente come teatro d’opera. Il capolavoro mozartiano sarà allestito, dunque, al Castello Lancellotti oggi a partire dalle ore 20,30. 

adsense – Responsive – Post Articolo