MARZANO di NOLA. Il ricordo di Angelo Vecchione, il talentuoso “lupo” strappato via troppo presto.

adsense – Responsive Pre Articolo

MARZANO di NOLA.  Il ricordo di Angelo Vecchione, il talentuoso “lupo” strappato via troppo presto. Alla vigilia della partita amichevole con la primavera dell’A.S. Avellino, un incontro organizzato non solo per presentare alla cittadinanza la compagine calcistica che dopo anni di assenza dai campi irpini tornerà a disputare il campionato di terza categoria, ma anche e soprattutto per rinverdire il ricordo di Angelo Vecchione, il talentuoso “lupo” strappato via troppo presto alla famiglia e all’affetto degli amici, il consigliere comunale Alessandro Caiazzo, delegato allo sport, pone una serie di considerazioni in merito alla nascita dell’U.S.D. Marzano. «La squadra, benché sia nata su input dell’amministrazione comunale, in realtà è organizzata tenendo fuori le vicende municipali, facendo leva pertanto su una gestione societaria apolitica e, soprattutto, rappresentativa della cittadinanza tutta». «Lo sport – continua Caiazzo – può educare i giovani a percorrere strade diverse dove contano l’impegno ed il rispetto delle regole, soprattutto il valore dell’altro. Lo sport può rappresentare una valida alternativa a certe tentazioni. I ragazzi si innamorano facilmente delle gesta dei propri campioni. Sognano di correre in motocicletta come Valentino Rossi o di segnare un goal con la stessa abilità di Lorenzo Insigne. Ma lo sport non è solo questo. E’ anche allegria, incontro, spirito di squadra e aggregazione. E’ un momento di confronto con gli altri, che può educare ad essere migliori nella vita quotidiana. Per queste e per altre ragioni, quando si parla di calcio è importante non soffermarsi ad una visione superficiale». 

 

adsense – Responsive – Post Articolo