MARZANO di NOLA. In Consiglio Comunale si rinuncia all’indennità, si riduce il canone occupazione suolo pubblico e si approva il bilancio

adsense – Responsive Pre Articolo

All’insegna della concretezza il proficuo consiglio comunale che si è tenuto a Marzano di Nola, all’ordine del giorno oltre all’approvazione del Bilancio di previsione 2013 molti ed interessanti gli argomenti di discussione trattati che toccano da vicino la Comunità di Marzano per la positiva ricaduta economica , infatti il primo punto discusso è stato quello di modificare il regolamento COSAP, riguardante il canone per  l’occupazione del suolo pubblico in particolare il consiglio ha deciso la riduzione delle quote da pagare da parte dei cittadini  da 20 a 9 euro comportando un notevole risparmio (di oltre il 50%) per i cittadini Marzanesi.  Altro punto di discussione  presente all’ordine del giorno  è stato l’acquisto delle quote societarie della Abbondanza Multiservizi”  che cosi diventa di totale proprietà del Comune, infatti acquisendo il rimanente 24% delle quote (con € 2400) dal socio privato  la  Società passa a totale capitale pubblico il che rende più sicuro  sia la gestione futura della stessa sia la garanzia  del posto di lavoro dei dipendenti.  Particolare attenzione poi è stata rivolta al mondo giovanile, su proposta del consigliere Antonio Sangermano che ha la delega alle politiche giovanili è stato approvato il nuovo regolamento sul forum giovanile dando cosi inizio al nuovo coordinamento ed alle nuova iniziative proposte dai giovani marzanesi.

Bilancio ampiamente positivo sia in tema di risorse economiche  che di progettualità , per il prossimo 2014 sono previsti lavori già finanziati per circa 3 milioni di euro: dalla bonifica dell’area di stoccaggio in  località San Nereo  importante intervento infrastrutturale che prevede la realizzazione della strada di collegamento alla stessa area di stoccaggio valorizzando quindi l intero tracciato, alla messa in sicurezza della Scuola Media (ex Casa Comunale) per un importo di 100 mila euro, alla realizzazione di un impianto sportivo polifunzionale presso l’area mercato, all’ampliamento dell’area cimiteriale con la realizzazione di cappelle gentilizie e la costruzione di 100 loculi.   Altro messaggio positivo lanciato dalla giovane e dinamica Amministrazione è stato quello di rinunciare  a qualsiasi indennità di carica destinando le risorse previste  alla costituzione di un fondo di solidarietà da utilizzare solo in casi di emergenze socio – economiche, dando i cosi un segnale forte su come si intende gestire la cosa pubblica.

Il Sindaco Greco ha infatti dichiarato che: “la scelta di rinunciare all’indennità di carica (decisione per altro già messa in atto anche nella passata gestione amministrativa dallo stesso)  è un modo chiaro per far capire che chi gestisce soldi pubblici  ha l’obbligo di farlo in modo trasparente e con la gratuità dell’impegno  e solo nell’ interesse della comunità se questo concetto fosse praticato da tutti  quelli che occupano posti di rilievo a livello ben più alto nella politica nazionale la nostra Italia non si troverebbe nelle condizioni penose in cui oggi è sprofondata”.

adsense – Responsive – Post Articolo