QUINDICI. Il sindaco eleggia il mar. Pagano per l’aiuto dato durante l’incidente del bus a Monteforte

adsense – Responsive Pre Articolo

QUINDICI. Il sindaco eleggia il mar. Pagano per laiuto dato durante lincidente del bus a Monteforte“Il maresciallo, subito intervenuto, ha estratto personalmente dall’abitacolo circa 16 persone , adagiandoli sul terreno in attesa delle autoambulanze. Il maresciallo in questa occasione ha dimostrato la forza e la fierezza dell’arma dei carabinieri, che è sempre presente al bisogno, soprattutto nelle tragedie , vicino ai cittadini, alle famiglie ,agli italiani tutti. Il militare ha dimostrato coraggio, senso del dovere, e soprattutto cuore, entrando in punta di piedi in questa  tragedia nazionale  e scrivendo una delle pagine più belle della sua e della nostra esistenza : una storia che merita di essere conosciuta pensando allo strazio di quei corpi, alle grida dei bambini, agli ultimi respiri di persone ignare che andavano incontro alla morte. Lui non dimenticherà finchè vivrà quelle scene, noi non dimenticheremo il suo coraggio e quello dell’arma dei carabinieri. Da anni lo scrivente è impegnato nella lotta alla criminalità organizzata  ed ora che sta terminando il suo secondo mandato  in una terra martoriata che ha bisogno  di credere nelle istituzioni ed affidarsi ad esse  sente il bisogno di  raccontare, da spettatore ineludibile degli eventi trascorsi,   che l’arma dei carabinieri è stata sempre presente nei momenti in cui bisogna trovare le ragioni  per andare avanti. Un grazie all’arma dei carabinieri per  esserci, un grazie di cuore ed un elogio mio personale e della comunità quindicese che  mi onoro di  rappresentare al  maresciallo capo Giovanni Pagano per quello che ci ha dato ed insegnato”, conclude il primo cittadino  Santaniello.

adsense – Responsive – Post Articolo