CAMPANIA. De Luca: “se non si raggiunge l’immunità di gregge ci sarà ancora la didattica a distanza”

adsense – Responsive Pre Articolo

“Se non si raggiunge l’immunità di gregge ci sarà ancora la didattica a distanza”, lo ha detto il Governatore della Campania nel consueto appuntamento del venerdì in diretta facebook.

“Il vaccino Pfizer e Moderna sono vaccini sicuri. Da noi non c’è il problema dell’obligo di vaccinare i docenti, si sono già vaccinati tutti. Dobbiamo completare la vaccinazione della popolazione studentesca perchè dobbiamo far tornare a scuola le ragazze e i ragazzi, se non si raggiunge l’immunità di gregge ci sarà ancora la didattica a distanza. Priorità è mandare a scuola in presenza le ragazze e i ragazzi. Ma dipende da noi, dal nostro senso di responsabilità: bisogna immunizzare almeno il 70% della popolazione studentesca. Decideremo in base ai dati quando cominciare l’anno scolastico. Ma se non completiamo vaccinazione inevitabile il ritorno alla didattica a distanza. Ma siamo pronti a ritardare l’inizio delle lezioni per raggiungere immunità di gregge all’interno delle scuole. Libertà non c’entra niente con campagna di vaccinazione. Non esiste libertà senza responsabilità. Se si stabilisce per legge che è obbligatorio indossare il casco quando si va in moto non si attacca la libertà, si protegge una vita. E quando abbiamo in passato reso obbligatorio il vaccino per i bambini? Basta stupidaggini insopportabili. La libertà di ogni cittadino deve essere limitata dalla responsabilità che ciascuno di noi deve avere nei confronti della comunità. Green pass: non si tratta di togliere nulla a nessuno ma di dare servizi in più a chi dimostra di essere responsabili. Noi siamo partiti con la carta di certificazione già da 4 mesi”.

adsense – Responsive – Post Articolo