Collaborazione Ente Parco Regionale dei Monti Picentini e Soccorso Alpino e Speleologico della Campania

adsense – Responsive Pre Articolo

Giornata importante quelle odierna, segnata da un significativo passo in avanti nelle comunicazioni in emergenza. Il Soccorso Alpino e Speleologico della Campania è da oggi dotato di 3 radio satellitari ICOM e di 1 apparato telefonico satellitare THURAYA, grazie ad una progettualità dedicata dal Parco Regionale dei Monti Picentini a favore del CNSAS, con il quale esiste un apposito protocollo d’intesa. Queste radio, nello specifico, rappresentano uno strumento rivoluzionario nel sistema di telecomunicazioni, in quanto si collegano direttamente al sistema satellitare IRIDUM come se si trattasse di un ponte radio terrestre; ma con il valore aggiunto di comportarsi da telefono satellitare a collegamento continuo. Inoltre, permettono di essere geolocalizzate e lasciano visualizzare sul display la distanza in km dall’interlocutore, oltre ad una serie di altre funzioni.

Una fornitura tecnologica di tale genere è la prima nel Centro Sud Italia ed addirittura una delle prime in assoluto sul territorio nazionale. Le radio possono al momento coprire l’intero territorio regionale e sono utili sia per l’attività ordinaria di ricerca e soccorso all’interno del Parco, che per calamità e maxi-emergenze dove potrebbe esserci un crash più o meno temporaneo dei sistemi terrestri.

La consegna degli apparati è stata presieduta dal Presidente del Parco Regionale dei Monti Picentini – Arch. Fabio Guerriero, dal Responsabile Amministrativo – Arch. Dario Dello Buono e dal Presidente Regionale del Soccorso Alpino e Speleologico della Campania CNSAS – Sig. Girolamo Galasso.

Le dichiarazioni del Presidente Fabio Guerriero

“Continua la grande collaborazione ed il sostegno del Parco Regionale dei Monti Picentini con il Soccorso Alpino e Speleologico della Regione Campania, avviata con il Protocollo d’intesa di marzo 2019 anche con Riserve Naturali “Foce Sele – Tanagro” e “Monti Eremita-Marzano”.

Siamo consapevoli che a causa delle storiche carenze di organico che attanagliano le aree protette regionali possiamo utilizzare la tecnologia e l’innovazione per colmare alcune mancanze. Per la pianificazione e l’uso del territorio abbiamo modificato il motore di ricerca del Sistema Informativo Territoriale, al fine di rendere più agevole e veloce la consultazione dei dati. Stiamo per iniziare una vera e propria battaglia per il controllo del territorio, contro coloro che abbandonano i rifiuti in montagna, provocano incendi e tagliano alberi abusivamente, attraverso la fornitura di foto-trappole a controllo remoto e droni ai carabinieri forestali.

Siamo sicuri che ci aspetta un’estate con un numero crescente di escursionisti e per questo motivo abbiamo dotato il soccorso alpino della Campania di radio satellitare per rendere possibili e velocizzare le comunicazioni per il soccorso in ambiente impervio. Ringrazio per la loro costante vicinanza il Presidente del Soccorso Alpino Campania Girolamo Galasso, il Vice Presidente Giovanni Maiurano mio angelo custode e il capo stazione Alessandro De Cristofaro.”

adsense – Responsive – Post Articolo