Senza mascherina tiene in ostaggio la funicolare per un’ora. Giuseppe Alviti: “più poteri alle guardie giurate”.

adsense – Responsive Pre Articolo

Napoli – Quando passati i tornelli gli addetti dell’Anm le hanno detto di indossare la mascherina, la donna ha cominciato a urlare che non aveva alcuna intenzione di metterla. Si è seduta nel vagone continuando poi ad inveire in russo.
Delirio ieri sera alla funicolare centrale dove la straniera ha tenuto ‘in ostaggio’ i passeggeri per un’ora. Come da ordinanza del presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca se ci sono passeggeri a bordo la circolazione dei mezzi pubblici va interrotta.
Così la funicolare che sarebbe dovuta partire alle otto è rimasta ferma alla stazione principale di piazzetta Augusteo fino alle nove. La straniera infatti nonostante le spiegazioni non ne ha voluto sapere di uscire.
La tensione è salita quando l’uomo della vigilanza privata della Security Service si è avvicinato per convincerla: la donna ha cominciato a sputargli contro. Immediato l’intervento del capotreno che ha chiamato le forze dell’ordine
Poi tutto si è risolto all’arrivo della polizia che ha proceduto con la denuncia, portandola via. Dopo un’ora la funicolare è ripartita con i passeggeri ancora increduli e scossi. Qualcuno nel vagone per sdrammatizzare sull’accaduto ha anche dato i numeri del lotto: la donna, le guardie e la gente.
Su l ‘ argomento è intervenuto il noto sindacalista napoletano Giuseppe Alviti leader associazione guardie particolari giurate che ha ribadito come sia essenziale il ruolo della guardia giurata ovviamente dotata almeno nell’orario di servizio espletato della qualifica autoritativa e certificativa al pari delle forze dell’ordine e almeno si ogni sito sensibile raddoppiando il numero delle guardie poiché per la sicurezza il risparmio non è mai un guadagno.

adsense – Responsive – Post Articolo