“Tamponi, perché Regione nasconde risultati su platee scolastiche?” Il Codacons Campania: “Abbiamo il diritto di conoscere gli esiti degli screening commissionati alla Fondazione Ebris”

adsense – Responsive Pre Articolo

“Siamo contenti che i tamponi effettuati su un campione significativo di studenti e operatori scolastici a Salerno, effettuati dalla Fondazione Ebris, abbiamo dato un esito più che rassicurante, tenuto conto che parliamo di appena 12 positivi al Covid su quasi 7mila casi esaminati. Uno screening che reputo assolutamente doveroso. Resta però da capire per quale ragione, se i tamponi sono stati effettuati al fine di garantire un rientro a scuola in sicurezza, la Regione Campania abbia ritenuto opportuno tenere nascosti i dati. Se sono state investite risorse pubbliche perché il risultato fosse la garanzia del rientro in classe, non ha senso tenersi per sé i dati emersi. Far eseguire un numero così alto di tamponi senza una precisa strategia, equivale a non farli per nulla. È dovere della Regione Campania comunicare i risultati dei tamponi commissionati effettuati sulle platee scolastiche di tutta la Regione Campania, così da capire se è possibile un rientro a scuola in sicurezza, rassicurando i genitori e le famiglie degli studenti della Campania”. Lo dichiara Matteo Marchetti, legale rappresentante del Codacons Campania.

adsense – Responsive – Post Articolo