Coronavirus: i dati del 29 febbraio e l’ansia crescente al sud

adsense – Responsive Pre Articolo

La preoccupazione legata al coronavirus dilaga. Per ora al sud i numeri restano bassi ma c’è tanta ansia che la situazione possa degenerare e cominciare a dilagare anche al centro sud. Si teme soprattutto per quelle regioni dove il sistema sanitario è già stato messo a dura prova da tagli e commissariamento come la Calabria è la Campania. Per adesso l’attenzione è tanta. Questi i numeri diffusi dal ministero della salute:

Nell’ambito del monitoraggio sanitario relativo alla diffusione del Coronavirus sul territorio nazionale, al momento 1049 persone risultano positive al virus.
Il numero di contagiati nelle singole Regioni è il seguente: in Lombardia sono 615, 217 in Emilia-Romagna, 191 in Veneto, 42 in Liguria, 13 in Campania, 11 in Piemonte, 11 in Toscana, 11 nelle Marche, 6 nel Lazio, 4 in Sicilia, 3 in Puglia, 2 in Abruzzo, 1 in Calabria e 1 nella Provincia autonoma di Bolzano.
I pazienti ricoverati con sintomi sono 401, 105 sono in terapia intensiva, mentre 543 si trovano in isolamento domiciliare. Le persone guarite sono 50. I deceduti sono 29, questo numero, però, potrà essere confermato solo dopo che l’Istituto Superiore di Sanità avrà stabilito la causa effettiva del decesso.

Felice Sorrentino

adsense – Responsive – Post Articolo