I tratti dei Barolo DOCG 2016 e dei Barolo Riserva DOCG 2014 di Oddero Poderi e Cantine: l’armonia, la ricchezza e l’eleganza

adsense – Responsive Pre Articolo

  • Federica Guerriero

Oddero Poderi e Cantine è una tra le più antiche aziende vinicole produttrici di Barolo DOCG. Fondata nel 1878, è stata una delle prime cantine di Langa ad esportare il Barolo in USA già alla fine del XIX secolo.

Proprietaria di appezzamenti vitati in alcune delle MGA più prestigiose dell’area di produzione, vanta una panoramica ampia e variegata di etichette appartenenti a questa denominazione, sia per il Barolo DOCG dell’annata 2016 che per il Barolo Riserva DOCG dell’annata 2014.

Tutte le uve nebbiolo destinate a Barolo DOCG coltivate da Oddero Poderi e Cantine sono biologiche certificate o in via di conversione

Andamento climatico

Nel corso del 2016 le viti hanno potuto godere di una lunga stagione di crescita costante ed equilibrata. L’assenza di elementi atmosferici negativi come gelate, grandine, bruschi cali e improvvisi aumenti di temperatura, unita ad una rilevante quantità di umidità e a un mese di settembre soleggiato e con buone escursioni termiche, hanno permesso un’ottima vendemmia, anche se piuttosto tardiva.

Per queste ragioni tutti i vini Barolo DOCG 2016 di Oddero Poderi e Cantine mostrano grandi doti di equilibrio ed armonia.

Barolo DOCG 2016

Il Barolo DOCG, o classico, è il vino più rappresentativo dell’azienda, prodotto ogni anno con uve provenienti  da tre differenti MGA posizionate nel Comune di La Morra (MGA Bricco Chiesa e MGA Capalot) e nel comune di Castiglione Falletto (MGA Fiasco).

Affinato in botti di rovere con capienza dai 75 a 105 ettolitri, esprime pienamente l’equilibrio e l’eleganza dell’annata. È un Barolo chic, intrigante e musicale.

 

I tratti dei Barolo DOCG 2016 e dei Barolo Riserva DOCG 2014 di Oddero Poderi e Cantine:  l’armonia, la ricchezza e l’eleganza

 

 

Barolo DOCG Rocche di Castiglione 2016

È prodotto a partire da uve coltivate nella MGA Rocche di Castiglione (Comune di Castiglione Falletto), su una piccola parcella di vigneto popolata da viti di oltre 80 anni. Il suolo magro, marnoso, con arenarie e calcare, genera un Barolo DOCG di grande aromaticità olfattiva, profondo e strutturato, che unisce il naso complesso delle Rocche di Castiglione con la salda struttura tipica del Comune di Monforte d’Alba.

 

I tratti dei Barolo DOCG 2016 e dei Barolo Riserva DOCG 2014 di Oddero Poderi e Cantine:  l’armonia, la ricchezza e l’eleganza

 

Barolo DOCG Villero 2016

Nasce da un vigneto di circa 1 ettaro posto all’interno della MGA Villero (Comune di Castiglione Falletto), esposto in pieno sud e vicinissimo in linea d’aria alla MGA Rocche di Castiglione. Il suolo di provenienza è marnoso con una buona quantità di argilla fine.

Il Barolo DOCG Villero 2016 presenta un naso complesso con sentori di ciliegia, chiodi di garofano, spezie, liquirizia e tar. Profondo e lungo al palato, ha tannini in evoluzione.

 

I tratti dei Barolo DOCG 2016 e dei Barolo Riserva DOCG 2014 di Oddero Poderi e Cantine:  l’armonia, la ricchezza e l’eleganza

Barolo DOCG Brunate 2016

La parcella che Oddero Poderi e Cantine possiede all’interno della Menzione Geografica Brunate (Comune di La Morra) è piccola ed esposta a sud, posta nella parte alta della MGA a circa 350 mt slm. Le viti hanno  oltre 60 anni d’età e crescono in un suolo sedimentario appartenente all’Era Terziaria, periodo Miocenico Tortoniano. È un vigneto con un microclima eccellente per la coltivazione del nebbiolo, rinfrescato da lievi brezze mattutine che proteggono l’uva dalle patologie fungine. La parola migliore per definire questo Barolo è “stupefacente”: è potente ma assai equilibrato ed elegante, come solo i grandi vini a base Nebbiolo sanno essere.

I tratti dei Barolo DOCG 2016 e dei Barolo Riserva DOCG 2014 di Oddero Poderi e Cantine:  l’armonia, la ricchezza e l’eleganza

adsense – Responsive – Post Articolo