Morto Kalashnikov, inventore del AK-47. “Rimorsi? Il sangue è solo colpa dei politici”

adsense – Responsive Pre Articolo

– E’ morto Mikhail Kalashnikov, l’inventore del celebre fucile d’assalto prodotto in Russia. Ne danno notizia le agenzie russe citando il suo assistente. Kalashnikov, 94 anni, aveva smesso di lavorare un anno fa per problemi di salute, soprattutto cardiaci. Se n’è andato in un ospedale di Izhevsk, capitale della Repubblica di Udmurtia, dove viveva. La sigla che contrassegna l’arma che lo consegna alla storia, l’AK-47, riassume caratteristiche, paternità e primo anno di fabbricazione: AK-47, “Avtomat Kalashnikov”, 1947. I punti di forza di quel fucile: poteva sparare a colpo singolo o, spostando un selettore, come una mitragliatrice, compatto, adattabile alla produzione su larga scala, semplice da produrre, facile da pulire e mantenere.

adsense – Responsive – Post Articolo