ROMA. La Raggi cambia vicesindaco e si prepara per la corsa alla rielezione

adsense – Responsive Pre Articolo

Virginia Raggi, una dei 6 candidati a sindaco di Roma in gara alle 'Comunarie', durante un incontro del Movimento 5 Stelle, Roma, 22 febbraio 2016. E' Virginia Raggi la candidata a sindaco di Roma del Movimento 5 Stelle. ANSA/MASSIMO PERCOSSI

Ennesima e ultima aggiustatina alla sua squadra di governo per Virginia Raggi. In serata ha ritirato le deleghe al vicesindaco Luca Bergamo e all’assessore allo Sviluppo economico Carlo Cafarotti.

Al momento la sindaca di Roma ha ripreso le deleghe alla Crescita culturale e Sviluppo economico, Turismo e Lavoro, ma arriverà a breve il riassetto in giunta: si parla dell’attuale assessore al personale Antonio De Santis come vicesindaco e al commercio Andrea Coia, attuale presidente della commissione attività produttive.
Muove le pedine e si tiene stretto le figure che possono garantire una maggiore stabilità alla giunta mentre prepara la ricandidatura a Sindaco. Pur Ringraziando entrambi i suoi stretti collaboratori per il lavoro fatto fin qui, la sindaca non fa nulla per nascondere la distanza politica con Bergamo. “Ci sono diversità di visioni politiche per il futuro di Roma. Ne abbiamo discusso di recente senza riuscire a trovare una sintesi”, ha detto. Gli equilibri si erano già rotti quando l’ormai vicesindaco aveva manifestato un “leggero disappunto sulla decisione di Virginia Raggi di ricandidarsi per il secondo mandato, lamentando il fatto che fosse stata presa una decisione così importante senza confronto con i partiti. Sarà una sfida avvincente, soprattutto perché l’ex ministro Calenda continua a guadagnare terreno.

Felice Sorrentino

adsense – Responsive – Post Articolo