I giovani del Centro Sociale Polifunzionale “Pegaso” all’Auditorium Comunale di San Vitaliano

adsense – Responsive Pre Articolo

Lunedì 9 dicembre nell’Auditorium della Scuola Media Ludwig van Beethoven di San Vitaliano, gli ospiti del Centro Sociale Polifunzionale “Pegaso” hanno messo in scena uno spettacolo teatrale dal titolo “La Bella e la Bestia” e “Il concerto delle Mani Bianche” che a detta dei più, anche con svariati post su Facebook, ha emozionato e convinto. I ragazzi, ormai provetti attori, (è la quinta rappresentazione per molti di loro) hanno calcato la scena con professionalità e precisione, vincendo la loro emozione con uno spirito di gruppo davvero d’eccellenza. Hanno mostrato in un ora e più di spettacolo di aver raggiunto livelli d’eccezione con i loro laboratori di recitazione, di scenografia, di ballo, di cucito e perché no di riciclo dei rifiuti.

Il Sindaco di San Vitaliano, dott. Antonio Falcone, ai saluti di benvenuto ha avuto parole di ammirazione per gli attori, gli operatori ed i dirigenti della “Pegaso” sottolineando che la presenza della struttura in San Vitaliano è un “Diamante che brilla” che fornisce la via maestra per un lavoro proficuo a tutta la cittadinanza. Ha esaltato la prestazione degli attori, ricordando ai presenti che l’esperienza dell’anno precedente, aveva arricchito tutti, fornendo una chiave di lettura della disabilità entusiasmante i talenti se lontana dall’handicap. L’Assessore alle Politiche Sociali del Comune di San Vitaliano, ins. Aurora Spiezia, nel ribadire con forza che la struttura di San Vitaliano, frutto della caparbietà di onesti e tenaci politici, è la dimostrazione di come sia possibile svolgere un reale lavoro di inclusione dei diversamente abili attraverso l’utilizzo di laboratori efficaci ed efficienti. Inoltre, questa realtà, è la dimostrazione di come sia necessario pretendere “delle comunità di accoglienza che non siano parcheggi” e di promuovere una cultura “del fare e non del parlare” poiché l’esperienza accumulata ascoltando i bisogni dei cittadini l’ha convinta che contrariamente a ciò che comunemente si pensa, le famiglie non chiedono solo un sollievo, chiedono soprattutto i risultati. Anche per lei un doveroso ringraziamento ai suoi ragazzi (è infatti prassi per la rappresentante delle politiche sociale recarsi a far visita alla struttura almeno due volte a settimana), agli operatori (professionali e motivati) ed ai dirigenti (imprenditori del sociale).  Lo spettacolo ha avuto inizio con un prologo dedicato ai nuovi utenti che per la prima volta si esibivano in pubblico, “Il concerto delle Mani Bianche” è poi proseguito con la rappresentazione di un copione noto quale “La Bella e la Bestia” adattato e ridotto per soddisfare le esigenze del gruppo. L’interpretazione ha mostrato degli attori preparati e disinvolti, che hanno egregiamente emozionato anche con alcuni spunti di improvvisazione, laddove necessario a coprire piccole imperfezioni. La regia della dr.ssa Cristina Biscetti è stata magistrale, le sue coreografie semplici ma efficaci, il tutto curato nei dettagli sia di trucco che di costumi, infine la scenografia ha dato sfoggio delle capacità manuali dei ragazzi che le hanno curate. La sala dell’Auditorium era piena di spettatori che al momento dei ringraziamenti finali, seguiti dalla consegna a ciascun utente di un piccolo dono dell’Amministrazione, non hanno esitato a tributare un’ovazione a tutti i ragazzi, singolarmente nominati dal Sindaco, era alquanto deserta per presenza di rappresentanti politici di altre Amministrazioni Comunali, è stata riferita la sola presenza dell’Assessore Nocerino di Castello di Cisterna e dell’Assessore Cucca di Mariglianella.

adsense – Responsive – Post Articolo