NOLA. Dieci anni dalla morte del dottor Serpico. La città lo ricorda

adsense – Responsive Pre Articolo

di Nicola Valeri
Sono 10 anni in cui tutta Nola e non solo si fermò per la scomparsa del dottor Giuseppe Serpico, medico di base e sindaco esemplare nonchè uomo sempre disponibile con tutti come medico e amministratore. Per il politico Peppino, cosi  lo chiamavano i tanti amici stretti e conoscenti in politica non vi era avversario e  come medico faceva del volontariato il suo principio assoluto. Sia come medico che amministratore la sue porte erano sempre aperte, sia del Comune, sia dell’ambulatorio che di casa. La sua era ed è stata una vera missione dedita a mettersi a disposizione degli altri. Un brutto male lo stroncò ma la città, gli amici e i tanti che lo hanno conosciuto e frequentato lo ricorderanno e in tanti saranno presenti nella Chiesa Cattedrale di Nola sabato prossimo, come vediamo dal manifesto, alle 18.30 dove sarà celebrata una Santa Messa di suffragio indetta dalla famiglia. Nello stesso luogo 10 anni fa la città dava l’estremo saluto al dottor Serpico con rito funebre officiato dall’allora vescovo, Padre Beniamino Depalma. Alle vedova, signora De Lucia che per alcuni anni è stata assessore e amministratore del Comune di Nola la nostra vicinanza e stima.

NOLA. Dieci anni dalla morte del dottor Serpico. La città lo ricorda

adsense – Responsive – Post Articolo