SPECIALE AUTOVELOX COMIZIANO. Qui trovi tutti i nostri servizi effettuati fino ad oggi.

adsense – Responsive Pre Articolo

Vi mostriamo le immagini dell’incontro dei manifestanti riunitisi presso il distributore-bar Mambo Caffè di Avella, dove stamane hanno deciso le iniziative da intraprendere contro le numerose multe che gli automobilisti che percorrono la statale 7 bis (Via Nazionale delle Puglie) si stanno vedendo recapitare a casa per la violazione del limite di velocità fissato a 50 km/h. Seguono le interviste realizzate ad alcuni dei partecipanti all’iniziativa nata da facebook. Più tardi vi mostreremo il video della protesta messa in scena relativo al corteo d’auto lungo la Statale fino al Comune di Comiziano.


SPECIALE AUTOVELOX COMIZIANO. Qui trovi tutti i nostri servizi effettuati fino ad oggi.A termine della riuscitissima e pacifica manifestazione tenutasi dagli automobilisti vessati dall’autovelox istallato nel Comune di Comiziano sulla Statale 7\bis giunta, dopo un lungo corteo di auto, davanti alla casa Comunale di Comiziano, si è tenuta una riunione, nell’aula consiliare del predetto Comune, tra il Sindaco, dr. Paolino Napolitano, cortese e disponibile, e alcuni rappresentanti dei manifestanti, i quali con forza hanno riferito, denunciato le motivazioni, le ragioni della protesta posta in essere. Dopo alcuni interventi, da sottolineare quello del sig. Carlo Melissa, che ha in primis posto il problema, al di là degli aspetti legali, sull’aspetto socio-morale della vicenda e dell’incidenza (somma esosa della sanzione) economica sulle già disagiate disponibilità economiche dei cittadini in un periodo di crisi, chiedendo se l’amministrazione ha pensato minimamente a tanto nell’adottare questa decisione di istallare l’autovelox, ha continuato la consigliera di Baiano, Gina Conte, la quale ha riferito sue proposte nell’immediato e cosa porre in essere in futuro, chiedendo, tra altro di far innalzare il limite posto ora a 50Km\h nonchè rendere l’apparecchio istallato ben visibile sia con cartellonistica appropriata che con segnalatori anche luminosi, da evidenziare anche l’intervento del promotore del gruppo “Ricorso autovelox Comiziano” sorto su Facebook, l’ing. Angelo Sorice il quale ha chiesto, previa denuncia delle ragione della mobilitazione, collaborazione da parte del Sindaco affinché si giungesse a una soluzione che fosse esaustiva da ambo le parti. Infine il Sindaco di Sperone, l’avv. Marco Alaia, ha proposto un percorso giuridico onde poter addivenire a una soluzione definitiva della vicenda. Alle istante formulate il dr.Paolino Napolitano, Sindaco di Comiziano, si è detto disponibile, ovviamente se le osservazioni proposte abbiano fondamento e incanalate nel le forme e procedure previste, a fissare un tavolo con le altre parti (società proprietaria dell’autovelox) cercando di addivenire a una risoluzione.

SPECIALE AUTOVELOX COMIZIANO. Qui trovi tutti i nostri servizi effettuati fino ad oggi.SPECIALE AUTOVELOX COMIZIANO. Qui trovi tutti i nostri servizi effettuati fino ad oggi.SPECIALE AUTOVELOX COMIZIANO. Qui trovi tutti i nostri servizi effettuati fino ad oggi.

SPECIALE AUTOVELOX COMIZIANO. Qui trovi tutti i nostri servizi effettuati fino ad oggi.Si è svolta stamane regolarmente la manifestazione di protesta, organizzata dagli automobilisti multati dall’autovelox di Comiziano. Puntualmente, come prestabilito tramite il tam tam di facebook, alle 10,00 il gruppo nato dai contatti sul socialnetwork si sono incontrati ad Avella presso il locale Mambo Caffè dove hanno innanzitutto, discusso delle varie iniziative da intraprendere e sui ricorsi e denuncie da presentare alle autorità competenti, per poi mettersi in auto e percorrere la statale 7 bis (via Nazionale). Moltissimi sono stati i partecipanti all’iniziativa e ad una velocità di circa 10 km/h hanno percorso il tratto incriminato per poi portarsi presso il Comune di Comiziano per incontrare il primo cittadino di Comiziano. I passanti e altri automobilisti hanno dato piena solidarietà ai manifestanti dando il proprio sostegno ad eventuali altre iniziative. Una curiosità, durante la marcia una volante della Guardia di Finanza sollecitava ad aumentare la velocità di percorrenza per evitare di intralciare il traffico. Dopo il danno anche la beffa. Una delegazione è stata ricevuta dal dott. Paolino Napolitano e si è discusso della questione, presenti anche alcuni amministratori del baianese, tra cui i primo cittadino di Sperone l’avv. Marco Alaia, insieme ad alcuni consiglieri, la consigliera comunale di Baiano, Gina Conte. Presenti diversi giornalisti e cameramen, iniziative che sicuramente ha raggiunto un importante scopo, quello di dare risalto al problema e tentare una via bonaria della questione. Tutto si è svolto con la massima tranquillità e senza disordini. Più tardi vi mostreremo un ampio speciale con video, interviste e foto di tutti i momenti della protesta.

SPECIALE AUTOVELOX COMIZIANO. Qui trovi tutti i nostri servizi effettuati fino ad oggi.SPECIALE AUTOVELOX COMIZIANO. Qui trovi tutti i nostri servizi effettuati fino ad oggi.SPECIALE AUTOVELOX COMIZIANO. Qui trovi tutti i nostri servizi effettuati fino ad oggi.

SPECIALE AUTOVELOX COMIZIANO. Qui trovi tutti i nostri servizi effettuati fino ad oggi.Ecco quindi arrivato il giorno della protesta per gli automobilisti sanzionati per eccesso di velocità dall’autovelox “assassino”. Diverse centinaia di automobilisti si sono dati appuntamento per una protesta civile da tenersi questa mattina con inizio ore 10:00, partenza dall’ex distributore Q8 24h Mambo Café di Avella. La protesta sarà circolare con l’auto ad una andatura di 10 km/h sul tratto in questione, un serpentone di auto, si parla di circa duecento partecipanti, che si sono dati appuntamento tramite il social network, per poi recarsi presso la sede dei Vigili urbani di Comiziano e chiedere spiegazioni al Comandante dei Vigili e al Sindaco. Protesta sui generis ma SPECIALE AUTOVELOX COMIZIANO. Qui trovi tutti i nostri servizi effettuati fino ad oggi.sicuramente interessante, lo scopo è quello di fare breccia sull’opinione pubblica e sulle testate giornalistiche locali e nazionali, che a quanto sembra sono interessate a questo “avvenimento”, perché fa audience. Chissà se servirà a far fare un passo indietro all’amministrazione retta dal sindaco Napolitano.

Ecco le parole del sindaco intervistato sulla vicenda dell’autovelox “assassino” che dispensa ogni giorno centinaia di multe agli automobilisti che percorrono la statale 7 Bis (via Nazionale delle Puglie) direzione Napoli.


SPECIALE AUTOVELOX COMIZIANO. Qui trovi tutti i nostri servizi effettuati fino ad oggi.

Come promesso la redazione di bassairpinia.it si è recata a Comiziano (NA) presso la Casa Comunale per sentire dal primo cittadino le ragioni dell’installazione del autovelox sulla Statale 7 BIS che in questi giorni sta distribuendo centinaia e centinaia di multe. Appena giunti sul posto abbiamo incontrato il sindaco personalmente e diversi automobilisti presenti dinanzi alla casa comunale a chiedere spiegazioni. Il primo cittadino dott. Paolino Napolitano spiegava le ragioni dell’amministrazione comunale in relazione all’installazione dell’autovelox e difendeva la scelta intrapresa. La redazione di bassairpinia ha intervistato una rappresentanza di automobilisti contravvenzionati e successivamente sentito il primo cittadino. A breve trasmetteremo in esclusiva entrambi i video con novità assolute. Guarda le foto, clicca per ingrandire.

SPECIALE AUTOVELOX COMIZIANO. Qui trovi tutti i nostri servizi effettuati fino ad oggi.SPECIALE AUTOVELOX COMIZIANO. Qui trovi tutti i nostri servizi effettuati fino ad oggi.SPECIALE AUTOVELOX COMIZIANO. Qui trovi tutti i nostri servizi effettuati fino ad oggi.

Prima di mandare in onda l’intervista al primo cittadino di Comiziano, dott. Paolo Napolitano, per la verità persona cordiale e disponibile, abbiamo sentito alcuni automobilisti presenti sul posto che avevano ricevuto la tanta odiata busta verde contenente l’infrazione del codice della strada circa l’eccesso di velocità. A Comiziano noi di bassairpinia siamo stati circa un’oretta ma abbiamo constatato un via vai impressionante di persone che tra le mani avevano l’atto giudiziario loro notificato dal Comune. Ecco le loro impressioni.

SPECIALE AUTOVELOX COMIZIANO. Qui trovi tutti i nostri servizi effettuati fino ad oggi.Su facebook si è costituito addirittura un gruppo dal nome “Ricorso autovelox Comune di Comiziano ss 7 bis” che conta già 1078 membri, ci sono iscritti di qualsiasi età e sesso, tutti incazzati neri contro l’Autovelox fatto installare dal Comune di Comiziano sulla statale 7 bis (Via Nazionale delle Puglie). Gli aderenti al gruppo, facente parte della bassairpinia e del nolano dichiarano sul social network di aver preso una, due, tre, chi addirittura 8 multe con lo stesso veicolo in pochi giorni. In questo periodo si sta provvedendo a notificare le infrazioni del mese di Aprile, e se si pensa che questa è una strada di pendolari, il rischio è che per ogni singolo automobilista le sanzioni ancora da recpitare possono essere diverse. L’occhio vigile dell’autovelox incriminato immortala le targhe di quei veicoli che superano i 60 Km/h solo avente direzione Napoli, in quanto quelli che procedono verso Avellino non possono essere sanzionati perché non ricadono nella competenza del Comune di Comiziano. Ecco quindi scattare la protesta, le diverse centinaia di malcapitati si sono dati appuntamento per una protesta civile da tenersi, Domenica 21 Luglio alle ore 10:00 con partenza dall’ex distributore Q8 24h Mambo Café di Avella. La protesta sarà circolare con un andatura di 10 km/h sul tratto in questione, dopo aver formato un serpentone di auto, si parla di circa duecento partecipanti fino ad oggi , per poi recarsi presso la sede dei Vigili urbani di Comiziano e chiedere spiegazioni al Comandante dei Vigili e al Sindaco. Protesta sui generis ma sicuramente interessante, infatti già diverse testate giornalistiche locali e nazionali sembrano interessate a questo “avvenimento”. Noi non mancheremo.

SPECIALE AUTOVELOX COMIZIANO. Qui trovi tutti i nostri servizi effettuati fino ad oggi.Proprio così, l’autovelox nasce come deterrente al fine di prevenire incidenti automobilistici, invitando, con adeguata segnalazione tutti gli utenti di non eccedere con la velocità, ebbene quello istallato nel territorio di Comiziano sulla Statale 7/bis è tutt’altro, posto all’estremo margine del marciapiede, quasi nascosto, sta lì come un sicario pronto per pugnalare alle spalle il malcapitato di turno. Ebbene in un territorio esteso come quello del Comune di Comiziano, laddove le infrazioni al codice della strada, e non solo, sono all’ordine del giorno, l’amministrazione comunale ha inteso intensificare i propri sforzi per la sicurezza e il controllo del territorio unicamente sull’autovelox, uno dei pochi mezzi per mettere la mano in tasca agli automobilisti senza metterci il volto. Infatti raramente si vede qualche pattuglia della locale polizia a controllare quest’importante arteria stradale, eppure camion con sovracarico, mezzi che lasciano sul selciato materiale di vario genere, automobilisti senza cintura, telefonini utilizzati impropriamente, sono all’ordine del giorno (curiosità quanti verbali vengono redatti per dette infrazioni?). Un dubbio però ci attanaglia da tempo, ma la strada dove è posizionato l’autovelox in questione è da considerarsi strada urbana?, è quella una zona da intendersi quale centro urbano? ha le caratteristiche previste dal codice della strada nonchè dalla vigente normativa? altrimenti il limite di 50 Km\h non poteva essere fissato! Comunque al riguardo va segnalato un gruppo formatosi su Facebook che intende portare avanti questa battaglia con varie iniziative, una delle quali sarà a breve, forse domenica prossima in mattinata, una pacifica manifestazione accanto al “sicario”, tutti invitati.

adsense – Responsive – Post Articolo