VISCIANO, ISOLA ECOLOGICA NEL MIRINO DEI CITTADINI.

adsense – Responsive Pre Articolo

Una piccola difformità rilevata delle autorità  e dalla magistratura di Nola ha portato al sequestro parziale di una piccola area dell’Isola Ecologica del Comune di Visciano di via Montedonico (area Costarelle). Luogo dove vengono depositati temporaneamente elettrodomestici in disuso ed altro materiale ingombrante. Magistratura intervenuta dopo un ricorso inviato da qualche cittadino che denunciava la presenza di amianto e altro materiale depositato in modo ‘scellerato e in disordine’. Dell’amianto per fortuna nessuna traccia ma sono state rilevate in alcune zone dell’area difformità in merito al deposito dei rifiuti ingombranti ed modo disordinato. Fatto che ha costretto l’autorità giudiziaria al sequestro preventivo di una piccola area ma l’Isola Ecologica funziona regolarmente. Altresì bisogna raccomandare i cittadini al rispetto delle regole e non violarle come abbiamo raccontato, sempre sul nostro giornale qualche giorno  fa sul deposito scellerato di rifiuti, il cosiddetto sacchetto selvaggio,  negli angoli lungo la provinciale Schiava-Visciano o in strade rurali creando delle vera discariche a cielo aperto per non parlare del fenomeno dei poveri cani avvelenati e le cui carcasse abbandonate in via Liveri-Marzano ed altre strade periferiche.
È lo stesso sindaco Gianfranco Meo a denunciare questo fenomeno barbaro ed incivile che certamente è un brutto biglietto da visita per la nostra comunità. Nel contempo si invitano le associazioni ambientaliste presenti sul territorio, in  primis ANTA a promuovere campagne di sensibilizzazione su queste materie e sul vivere civili.
Nicola Valeri

adsense – Responsive – Post Articolo