AMBITO A04. Tangredi presidente, Spagnuolo vice. Lunedì il tavolo per la ripresa dei servizi

adsense – Responsive Pre Articolo

Avellino – Nella giornata di venerdì scorso, 28 marzo, il TAR decideva con decreto n. 177 del 2014 di respingere la sospensiva richiesta dal Comune di Avellino contro la delibera commissariale n. 1 del 10 marzo scorso avente ad oggetto la Convenzione per la gestione in forma associata dei servizi e delle funzioni sociali dell’Ambito territoriale A04.  E così nella mattinata di oggi, si è tenuta la riunione del Comitato dei sindaci dell’Ambito A04 presso la Sala consiliare di Palazzo di Città. Al tavolo presenti 9 sindaci su 16. Cervinara, Prata Principato Ultra, Capriglia Irpina, Torrioni, Petruro Irpino, Roccabascerana, Rotondi, Grottolella e Pietrastornina.

All’ordine del giorno le nomine del Presidente e del vicepresidente dell’Ambito e la determinazione dell’ufficio di piano. Filuccio Tangredi, sindaco di Cervinara, è stato nominato presidente mentre Antonio Spagnuolo, vicesindaco di Capriglia Irpina, ricoprirà il ruolo di vicepresidente. Dopo le nomine del presidente e del vicepresidente si è passati all’istituzione dell’ufficio di piano di competenza del coordinamento istituzionale. Su proposta del primo cittadino di Prata Principato Ultra, Gaetano Tenneriello, si è scelto di nominare come coordinatore pro tempore, Raffaele D’Elia nelle more di un avviso pubblico. A lui l’incarico di procedere all’erogazione immediata dei servizi.

La scelta di D’Elia è stata dettata all’unanimità per ovvie ragioni di merito, in quanto dall’esistenza del Consorzio A04 e fino al 31 dicembre scorso, da quando cioè lo stesso è stato messo in liquidazione (a seguito di una ridefinizione geografica degli ambiti avvenuta a livello regionale), si sono riconosciute capacità gestionali, progettuali, organizzative e di sintesi. Riprova del fatto che lo stesso Consorzio A4 è stato considerato per oltre 10 anni un’eccellenza in termini di efficienza, efficacia ed economicità nei servizi sociali. “Siamo arrivati a questa scelta per la necessità di attivare i servizi da subito dato che si sta portando avanti, da più di un anno una querelle che sta impedendo l’erogazione dei servizi – commenta a caldo il neo-presidente, Tangredi – Questa decisione non è stato uno smacco nei confronti degli altri comuni tantomeno del comune di Avellino in quanto il mio mandato è disposizione qualora si raggiunga un’unità di intenti”.

Soddisfatto il vicepresidente Spagnuolo per aver raggiunto gli intenti prefissati. “ Il comune ha deciso di prendere posizione non per motivi politici ma per senso responsabilità nei confronti dei cittadini che rappresentiamo perché prima di appartenere ad un partito siamo i rappresentanti della comunità che ci ha eletto e delle loro istanze.  – dichiara Giovanni De Lisa, vicesindaco di Pietrastornina – La nostra posizione, ribadisco, è stata presa solo per senso di responsabilità per far ripartire i servizi, fermi ormai dallo scorso 31 dicembre, a tutela delle fasce deboli scoperte mettendo prima i cittadini e i loro diritti e finirla con i giochi politici”.

“Ringrazio il commissario non solo per il lavoro svolto ma per i tempi rapidi con cui si è arrivati ad una soluzione e chi – conclude il vicesindaco riferendosi agli operatori e al direttore del consorzio – in questi anni con il precariato ha garantito in modo eccellente i servizi”.  Nel frattempo, il presidente Tangredi subito dopo la nomina si è reso già operativo convocando per lunedì prossimo, 7 aprile, ad Altavilla alle ore 18 l’assemblea del coordinamento istituzionale. All’ordine del giorno l’avvio immediato dei servizi che come spiega “ci consentirà di uscire dallo stallo in cui ci troviamo ora”.

 

adsense – Responsive – Post Articolo