AVELLINO. Sibilia battezza la nuova Forza Italia: stoccate a Nappi e Ruggiero. VIDEO

adsense – Responsive Pre Articolo


 

Come nel 94, ma venti anni dopo. Forza Italia rinasce anche in Irpinia. Battesimo alla presenza dei big del partito, degli amministratori locali, dei nuovi simpatizzanti. C’è l’ex sindaco Pino Galasso, presenza che segna il definitivo passaggio nel campo del centrodestra. C’è Domanico Gambacorta, che pare così aver sciolto ogni riserva. Sul palco, accanto a Cosimo Sibilia, padrone di casa, due ex ministri come Gianfranco Rotondi e Francesco Nitto Palma. E poi, a sorpresa, l’assessore regionale ai trasporti Sergio Vetrella. Non ci sono invece i consiglieri regionali Antonia Ruggiero e Sergio Nappi, segno che la nuova Forza Italia nasce con una frattura interna che non mancherà di creare scontri interni. Ed infatti i due finiscono presto nel mirino di Sibilia che li definisce personaggi in cerca di autore, ma soprattutto di Nitto Palma,  che alza la voce chiedo lo stop alle liti interne. A dettare la linea in Irpinia, dunque, è sempre lui, Cosimo Sibilia che non manca di criticare quegli assessori regionali che vengono nel nostro territorio a fondare partito, il riferimento è a Severino Nappi e alla sua associazione. Infine, Gianfranco Rotondi, convinto che il popolo del centrodestra si riconosca in Berlusconi, non manca una stoccato agli ex compagni di partito.

adsense – Responsive – Post Articolo