Primarie Pd l’8 dicembre, i 10 punti del vademecum per votare

adsense – Responsive Pre Articolo

L’8 dicembre si terranno le primarie del Pd per eleggere il nuovo segretario dei democratici e i membri dell’Assemblea nazionale. Si vota dalle ore 8 alle ore 20. Dall’ufficio stampa di Sant’Andrea delle Fratte hanno preparato un vademecum con tutte le informazioni sul voto. Ecco i punti da rispettare. Chi può votare. Le Primarie sono aperte, hanno diritto di voto le elettrici/elettori e le cittadine/i che hanno compiuto il sedicesimo anno di età. Sarà richiesto di registrarsi all’Albo delle elettrici e degli elettori del PD e di firmare la normativa sulla privacy. Se si è già registrati online il nome sarà già presente nell’Albo del seggio. Come si vota. Con un documento d’identità, la tessera elettorale e due euro di contributo minimo. Gli iscritti al Partito democratico non hanno l’obbligo di versare il contributo di due euro. Per votare si potrà barrare il nome della lista del candidato a segretario nazionale del Pd che si intende sostenere.Trova il seggio. Nella pagina Trova seggio (http://www.primariepd2013.it/?q=trovaseggi), selezionare il comune di residenza e inserire il numero della Sezione elettorale che si trova sulla tessera elettorale. Oppure chiedere al Circolo Pd più vicino. Registrazione online. Se non si è iscritti al Pd, ci si può registrare online fino alle ore 12 del 6 dicembre per velocizzare le operazioni di voto. Hanno l’obbligo di registrarsi online: i ragazzi tra 16 e i 18 anni, gli studenti e i lavoratori fuori sede e coloro che l’8 dicembre si troveranno momentaneamente fuori residenza (https://registrazione.primariepd2013.it/servizi/registrazione.asp x).
Voto per i lavoratori e gli studenti fuori sede e i cittadini momentaneamente fuori sede. Con la Registrazione online obbligatoria va indicato in quale comune si intende votare. Sulla pagina Trova seggio si può individuare tra i seggi del comune in cui si voterà quello per i fuori sede. Voto per i sedicenni e minori. I giovani tra i 16 anni compiuti e i 18 (non ancora in possesso della Tessera Elettorale), per votare alle Primarie devono obbligatoriamente registrarsi online. Verrà successivamente comunicato all’interessato in quale seggio recarsi a votare, portando un documento di identità. Voto per i migranti o extracomunitari in possesso di regolare permesso di soggiorno. Gli immigrati possono votare, se in possesso di regolare permesso di soggiorno o richiesta di rinnovo, esibendo carta di identità o permesso di soggiorno o richiesta di rinnovo, esclusivamente nel seggio a loro dedicato che troveranno nella pagina Trova seggio e individuando tra i seggi del proprio comune di residenza quello destinato agli Immigrati. Se l’immigrato dovesse trovarsi in una provincia diversa da quella del domicilio/residenza abituale, ha le medesime opportunità previste per gli studenti e lavoratori fuori sede. Voto all’estero. Possono partecipare al voto gli iscritti al Partito Democratico e gli elettori registrati all’Aire che abbiano compiuto 16 anni e coloro che l’8 dicembre si troveranno temporaneamente all’estero. Il voto potrà essere espresso online registrandosi online entro il 6 dicembre alle ore 20 o recandosi al seggio più vicino con un documento e versare Ç 2 se non si è iscritti al Pd (http://www.primariepd2013.it/?q=estero)  Pol/Gal

adsense – Responsive – Post Articolo