QUADRELLE: Uomo di 30 anni, in quarantena senza cibo per sfamare la famiglia, minaccia il suicidio

adsense – Responsive Pre Articolo

Verso ora di pranzo, un uomo di 30 anni, residente  nel centro storico di Quadrelle, ha minacciato di suicidarsi. A testimoniarlo i video che ha condiviso sul suo profilo social. Motivo del gesto, problemi economici, che in questo periodo di lunga quarantena a causa del Covid- 19, non gli permette più di sfamare moglie e tre figli. Nei giorni scorsi l’uomo in questione si lamentava, e denunciava alla testata giornalistica BassaIrpinia, del fatto che non avrebbe potuto percepire i buoni pasti del Governo – stanziati per l’emergenza Covid19- perché aiutato dal reddito di cittadinanza . Tale reddito però, a detta dell’uomo, insufficiente a sfamare la sua famiglia, al quanto numerosa e con esigenze particolari proprio perché con figli piccoli. Per lo più era costretto a fare la spesa nelle salumerie del paese con prezzi superiori rispetto ai discount dove lui di riforniva, a causa del divieto di uscire dal proprio comune. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della compagnia di Baiano. La situazione, dopo l’identificazione, sembrerebbe essere tornata alla normalità, grazie anche al contributo di volontari che hanno provveduto a consegnare alla famiglia generi di prima necessità.

adsense – Responsive – Post Articolo