Vertenza Maccaferri, l’ira di Gigi Vicinanza (Cisal Metalmeccanici): “Chiusura dell’azienda indegna in piena pandemia. Confindustria e Prefettura uniscano le forze con i sindacati per salvare la maestranze dello stabilimento di Bellizzi”

adsense – Responsive Pre Articolo

“La chiusura dell’azienda Maccaferri in piena pandemia è inaccettabile. Prefettura e Confindustria uniscano le proprie forze per salvare le sorti dei lavoratori”. Così Gigi Vicinanza, segretario generale della Cisal Metalmeccanici Salerno, interviene sull’ennesima crisi del lavoro in provincia. “La Maccaferri è la storia dell’industria salernitana per antonomasia. Un’intera comunità, come quella di Bellizzi, si è costituita attorno a questa azienda. Vederla chiusa in videoconferenza, in piena emergenza Covid-19, è uno scandalo. Ecco perché chiedo a Prefettura e Confindustria di unire le forze con i sindacati e attuare ogni misura per scongiurare i licenziamenti. Si verifichi anche se la proprietà della Maccaferri possa attuare una strategia del genere in un momento storico così complicato per l’economia mondiale”.

adsense – Responsive – Post Articolo