AVELLA. Anche l’Asl da’ parere favorevole al sindaco Biancardi. “Necessaria la chiusura delle scuole”

adsense – Responsive Pre Articolo

Anche l’Azienda Sanità Locale di Avellino, con una missiva inviata oggi al sindaco del Comune di Avella, avalla la decisione presa ieri di chiusura di tutti i plessi scolastici del paese con lo svolgimento delle lezioni esclusivamente in DAD. Nella lettera si evidenzia che il livello di contagio dell’ultima settimana avvenuto sul territorio avellano (dal 21 al 28 marzo), conferma il dato di tutto il mese di marzo che i contagi nella cittadina archeologica sono in aumento con un valore di tasso grezzo – si legge- superiore a 250 casi su 100 mila abitanti. Ciò è opportuno l’adozione di misure più restrittive sul territorio comunale tra cui la chiusura di tutte le scuole almeno fino al 14 aprile, al fine di poter valutare una eventuale diminuzione di contagi così come avvenuto in tutto il territorio provinciale.

Una decisione quindi quella presa dal sindaco di Avella di chiusura dei plessi scolastici azzeccata per evitare inutili rischi per la popolazione scolastica e non. Da apprezzare anche le chiusure degli altri paesi del mandamento, come Mugnano, Sirignano e Quadrelle, che hanno deciso per lo stop in presenza degli alunni a scuola, visto soprattutto  il quadro generale del mandamento sulla diffusione del COVID, e considerando il focolaio avellano, che può considerarsi certamente non un comune isolato,  tenuto conto degli spostamenti intercomunale dei cittadini de baianese.

 

adsense – Responsive – Post Articolo