AVELLA.Biancardi conferma il rinvio della riapertura delle scuole,ecco la nota del sindaco

adsense – Responsive Pre Articolo

Riapertura graduale in linea con la Regione Campania ma massima prudenza, con una nota il sindaco Biancardi conferma il rinvio della riapertura e spiega il motivo della decisione. Ecco la nota del Comune di Avella:

“Tenendo conto dell’ordinanza n° 2 del 15/1/2021 il sindaco Domenico Biancardi CONFERMA IL RINVIO della riapertura delle 3°,4°e 5° classi della Scuola Primaria di ogni ordine e grado . Il Sindaco Biancardi anticipando l’ordinanza del governatore De Luca sceglie la via della massima prudenza valutando i dati epidemiologici territoriali in concerto con l’Asl ed il Nucleo Operativo di Protezione Civile nei prossimi giorni. Nello specifico saranno analizzati la curva del contagio locale, i dati analitici e i dati anagrafici degli attuali positivi e quindi si verificherà l’impatto che possano avere gli attuali positivi nell’ambiente scolastico che deve essere messo in sicurezza per chi già frequenta la scuola in presenza e chi dovrà frequentarla successivamente. Pertanto si ribadisce che la scuola di ogni ordine e grado può essere frequentata ADOTTANDO TUTTI I SISTEMI DI SICUREZZA ANTI-COVID CHE PREVEDONONO IN PARTICOLARE L’USO DI MASCHERINE, GEL DISINFETTANTE, DISTANZIAMENTO ED INGRESSO CONTINGENTATO SIA PER GLI ALUNNI CHE PER IL PERSONALE come da ordinanza del 5 gennaio dalle soli classi 1° e 2° della Primaria e dell’Infanzia e dagli alunni con bisogni educativi speciali e/o con disabilità previa valutazione da parte del Dirigente Scolastico delle specifiche condizioni di contesto.”

Dunque dopo aver analizzato  i dati epidemiologici settimanali il sindaco Biancardi deciderà se estendere l’apertura o meno ad altre classi. La situazione relativa ai contagi nella cittadina archeologica, dopo un considerevole aumento registrato tra settembre e dicembre, sembra essere sotto controllo anche se giovedì 14 gennaio sono stati registrati 11 nuovi positivi che si sommano agli attuali positivi  per un totale di 38, dato  sicuramente non allarmante ma che necessita sempre di un continuo monitoraggio.

adsense – Responsive – Post Articolo