AVELLA. Buoni spesa per famiglie disagiate. Pellegrino Vittoria: “Occorre essere chiari per non scatenare tensioni sociali”.

adsense – Responsive Pre Articolo

Sulla gestione dei fondi statali da destinare ai buoni acquisto per alimenti di prima necessità interviene il consigliere comunale di “Cambia Avella” Pellegrino Vittoria che afferma: “Lo stanziamento se non usato in maniera oculata e chiara può scatenare tensioni sociali, come già sta avvenendo, che oggi il paese non si può permettere, visto il grave disagio che molte famiglie stanno attraversando a causa delle restrizioni e quarantena in cui sono costretti a vivere da oltre un mese. Mi chiedo se i fondi siano sufficienti al fabbisogno delle tante famiglie che ci sono nel nostro paese in grave difficoltà. Mi rendo conto della complessità delle verifiche e del gravoso compito che oggi investe l’area tecnica del comune nel fare le scelte di assegnazione, ma questo è un momento delicato in cui occorre essere chiari. Le mie perplessità sono legate proprio alla verifica dei requisiti degli aventi diritto perché mi giungono voci di una gestione poco consona al momento di difficoltà al quale si sommano leggende metropolitane e spero che queste illazioni rimangono leggenda e non diventi storia. Perché la leggenda è diversa dalla storia”.

adsense – Responsive – Post Articolo