Avella, cittadini contro il mercato: “si trovi un luogo più consono”

adsense – Responsive Pre Articolo

Avella, cittadini contro il mercato: si trovi un luogo più consonoI cittadini avellani si scagliano contro il mercato che ogni lunedì viene fatto a Piazza Municipio, ecco la loro protesta a mezzo Social Network: ” Ogni lunedì durante il mercato riversano davanti al palazzo ducale i rifiuti organici e delle scatole senza tener conto del fatto che ci sono dei sanpietrini , non è il posto adatto per il mercato , proprio questa mattina gli LSU pulivano le grandi macchie con delle macchine particolari . Non è possibile trattare così un luogo storico che dovrà accogliere il museo archeologico e che è sede del comune. Il Comune deve provvedere e individuare postazioni diverse almeno per quei quattro camion che occupano l’ingresso del palazzo ducale”. Anche il Sindaco Biancardi e Pellegrino Palmieri, intervenendo all’interno della discussione esprimono il loro dissenso circa il luogo dove il mercato si svolge, in particolare il primo cittadino promette di impegnarsi per trovare una location più adatta nel più breve tempo possibile. Più duro, invece, il commento di Antonio Tulino, Presidente della Fondazione, che scrive: “Ormai solo il silenzio può compensare il mio dissenso.Le perle ai porci. I nostri padri, la storia secolare, ci hanno consegnato un paese ricco di testimonianze, tutte storiche, ( le perle ) e i porci ( noi avellani) scambiandole per ghiande ne vogliono sempre fare alimento o strame; lì il mercato, le sagre, il palo della cuccagna, le piste di bocce e siamo certi che in avvenire ci metteremo anche un vespasiano, visto che lo spazio della piazza vien offerto indiscriminatamente ad ogni sorta di avventore senza alcuna delimitazione e si sa che i bisogni fisiologici, in costanza di riposo prolungato, devono essere soddisfatti. Vien da chiedere : ma i gazebo davanti ai bar perché sono stati concessi ?”

 

adsense – Responsive – Post Articolo