AVELLA. Covid, donate 13000 mascherine, Fabrizio Montella:”la solidarietà viene prima di tutto”

adsense – Responsive Pre Articolo

Questa mattina, presso la sede del comune di Avella, sono state donate 13.000 mascherine chirurgiche tipo II R alla Protezione Civile. La donazione è stata effettuata dall’avellano Fabrizio Montella e da Francesco Canciello, titolare della società VEMAC Srl di Grumo Nevano, azienda leader nel settore della distribuzione di prodotti ed attrezzature per la disinfestazione e sanificazione. La donazione del prezioso carico di mascherine chirurgiche è avvenuto in presenza del sindaco di Avella Domenico Biancardi, del vice sindaco Antonia Caruso e dei volontari dell’attivissimo Nucleo di Protezione Civile del Comune di Avella. L’intento della lodevole iniziativa di Fabrizio Montella e di Francesco Canciello è quello di sensibilizzare l’uso della mascherina per garantire la protezione soprattutto delle fasce deboli, a maggior rischio di sviluppare la malattia correlata all’infezione virale.
“Che questa iniziativa sia come carro trainante per i tanti Avellani che vogliono adoperarsi per la comunità, in questo momento particolare che il nostro paese, Avella, sta vivendo. Non si abbia paura di prodigarsi per il prossimo, la solidarietà viene prima di tutto, anche del virus.” è quanto ha affermato Fabrizio Montella.
La speranza è che la gente comune e le aziende presenti sul territorio possano proseguire in questo percorso. È un bel giorno per Avella. Una parte delle mascherine saranno donate alle comunità parrocchiali di Avella rappresentate dal parroco Don Giuseppe Parisi.

adsense – Responsive – Post Articolo