AVELLA. Dopo la grande paura Giorgio e Onofrio fuori pericolo. Il paese tira un sospiro di sollievo

adsense – Responsive Pre Articolo

Da domenica pomeriggio l’intera cittadina avellana era con il fiato sospeso per la sorte di due giovani avellani, Giorgio e Onofrio, rimasti coinvolti in un drammatico incidente stradale sulla statale 7 bis sul territorio avellano mentre a bordo di una moto si scontravano con un’auto. L’impatto violentissimo scaraventava i giovani dopo un volo di diversi metri sul manto stradale. La scena agli occhi dei primi soccorritori si presentava davvero drammatica, poi l’arrivo delle ambulanze e l’immediata corsa al Pronto Soccorso. Giorgio, che a quanto sembra era trasportato della moto, veniva trasferito all’Ospedale Santa Maria la Pietà di Nola dove gli riscontravano diverse fratture ma non in pericolo di vita, mentre più preoccupante era la sorte dell’amico Onofrio che dall’impatto aveva subito le conseguenze peggiori e veniva trasportato al Moscati di Avellino. In particolare subiva la frattura del femore e un forte ematoma alla testa, nonostante il giovane indossasse il casco. Anche don Giuseppe Parisi, parroco di Avella, vista la gravità delle condizioni dei giovani, aveva esortato i fedeli alla preghiera. Sottoposto ad un delicato intervento alla testa per ridurre l’ematoma e poi la ricomposizione della frattura al femore in tarda serata di ieri giunge la sospirata notizia, anche Onofrio è fuori pericolo di vita. La cittadina archeologica oggi si risveglia con aria diversa dopo tanta paura.

adsense – Responsive – Post Articolo