AVELLA. Grave incidente stradale, sempre nell’incrocio maledetto. Foto e Video

adsense – Responsive Pre Articolo

E’ stato battezzato l’incrocio maledetto, proprio perché non passano mesi che non si verificano incidenti stradali. Guarda caso la dinamica è sempre la stessa, un incrocio da chi proviene da via Pirandello in direzione centro poco visibile e mal segnalato. Un semaforo lampeggiante che non funziona e pure basterebbero qualche striscia sul manto stradale di tipo rumorosa che ne segnalasse la presenza. Questa la cronaca: oggi pomeriggio, erano da poco passate le 14,30 quando una Volkswagen Lupo con a bordi due persone di Avella, il cui conducente S.M. quaranta anni circa, percorre via Francesco De Sanctis in direzione via San Nazzaro, all’improvviso una Fiat Cinquecento, condotta da un forestiero che sicuramente non conosceva l’incrocio, attraversa lo stesso senza fermarsi per non essersi accorto dello stesso e prende in pieno la Lupo nella fiancata sinistra. L’urto è violentissimo la Lupo viene scaraventata nell’abitazione della famiglia D’Onofrio abbattendone anche il muro e la relativa ringhiera di recinzione. Bollettino finale: due feriti trasportati dall’ambulanza del vicino 118 presso l’ospedale di Nola “S. Maria la Pietà”,  due auto sfasciate e muro demolito.  Subito dopo l’urto e il forte boato scaturito dall’impatto i primi a soccorrere i vari automobilisti sono stati gli stessi abitanti del posto. Gli occupanti della Lupo sono stati estratti con molte difficoltà e subito poi soccorsi dai sanitari. Prima o poi potremmo raccontarvi di qualcosa di più grave se non vengono immediatamente presi provvedimenti da chi gestisce la segnaletica stradale in quel punto.


AVELLA. Grave incidente stradale, sempre nellincrocio maledetto. Foto e VideoAVELLA. Grave incidente stradale, sempre nellincrocio maledetto. Foto e Video

adsense – Responsive – Post Articolo