AVELLA. Il “Metodo Greenopoli” sarà presentato sabato 28 febbraio dal prof. De Feo

adsense – Responsive Pre Articolo

Sabato 28 Febbraio alle ore 10.00 presso la Sala Siani in Avella, Giovanni De Feo Professore Aggregato di Ingegneria Sanitaria Ambientale presso l’Università degli Studi di Salerno, presenterà il “Metodo Greenopoli – Sostenibilità, Ambiente, Rifiuti, Acqua, Giochi e Fiabe “green”.

L’evento, organizzato dal Movimento Cittadinanza Attiva Abella nell’ambito delle manifestazioni di interesse socio-culturale che sono il marchio di fabbrica dell’Associazione, vedrà dunque la presentazione del libro del Prof. De Feo (Edizioni Il Papavero) che illustrerà alla platea il “Metodo Greenopoli”, un metodo didattico attraverso il quale imparare concetti fondamentali come condivisione e sostenibilità al fine di educare al rispetto ambientale: il tutto fatto in maniera divertente e snella, in modo da invogliare l’apprendimento da parte degli alunni.

Laureato con lode in Ingegneria civile presso l’Università degli Studi di Salerno, Dottore di Ricerca in Ingegneria civile per l’ambiente e il territorio, già assegnista di ricerca come “Esperto del settore dell’impatto ambientale delle opere di ingegneria sanitaria”, il Prof. De Feo è stato relatore, correlatore e tutor in circa 250 tesi di laurea, oltre che  responsabile della Commissione “Tirocini” dell’Area Didattica di Ingegneria Civile e Ambientale della Facoltà di Ingegneria dell’Università degli Studi di Salerno. Il suo ampio curriculum è consultabile presso il seguente indirizzo: http://www.unisa.it/docenti/g.defeo@unisa.it/cv.

“La collaborazione con il prof. De Feo, il quale ha immediatamente accettato con entusiasmo il nostro invito, rappresenta ancora una volta un punto altissimo per la nostra Associazione che da sempre è attenta alle tematiche ambientali. Proveremo ancora una volta, grazie all’ausilio di un vero esperto del settore, ad istruire un dibattito informativo e propositivo al fine di sensibilizzare gli spettatori su un argomento che per forza di cose deve essere posto all’attenzione di tutti, soprattutto delle nuove generazioni. Per questo motivo ci siamo rapportati anche con le scuole, affinché i giovani capiscano l’importanza della salvaguardia dell’Ambiente in tutte le sue forme”, dichiara il presidente del MCA Abella Ernesto Sasso.

adsense – Responsive – Post Articolo