AVELLA. Il parcheggio a pagamento tra rinvi e tolleranza. Solo caos.

adsense – Responsive Pre Articolo

Ufficialmente il parcheggio a pagamento ad Avella è partito il giorno 8 dicembre 2013, con la pubblicazione della delibera di giunta con cui si portava a conoscenza la cittadinanza, mediante l’affissione di pubblici manifesti, dell’entrata in vigore della sosta a pagamento. L’amministrazione comunale però, con le dichiarazioni del primo cittadino a diversi organi di stampa, ha tollerato la mancata esposizione del ticket, fino alla fine dell’anno. Poi ancora un ulteriore rinvio, o meglio ancora una ulteriore tolleranza per gli automobilisti, dichiarando che le sanzioni per la mancato pagamento della sosta sarebbero scattate alla fine delle festività natalizie. Siamo arrivati all’11 di gennaio e ancora tutto da decifrare quando inizieranno gli effettivi controlli. Da  qualche mese a questa parte assistiamo anche ad uno continuo stravolgimento degli spazi a pagamento o meglio modifiche delle strisce blu. In alcune zone, un giorno sono di colore blu, in un altro vengono cancellate con pittura nera, ed ancora  ridiventano bianche. Tutto questo non fa altro che creare confusione agli utenti nonché da l’impressione che di questo parcheggio si poteva fare  veramente a meno.

adsense – Responsive – Post Articolo