Avella, la commissione promuove l’anfiteatro: capienza a 2700 posti

adsense – Responsive Pre Articolo

Avella, la commissione promuove l’anfiteatro: capienza a 2700 postiAncora una buona notizia per l’anfiteatro romano e, soprattutto, per la programmazione culturale dell’amministrazione Biancardi. Ieri pomeriggio il sopralluogo della Commissione Vigilanza Pubblici Spettacoli all’anfiteatro. Lo scopo del monitoraggio era quello di verificare l’adeguatezza della richiesta dell’amministrazione circa l’incremento della capienza della location, che il 10 e il 15 settembre prossimi ospiterà due eventi di grido: la rassegna jazzistica con guest star Ludovico Einaudi e la rappresentazione teatrale “Processo a Nerone”. L’istanza dell’amministrazione è stata accolta con favore. La commissione ha infatti promosso l’anfiteatro autorizzando una capienza fino a 2700 posti. Ciò sta a significare che in occasione delle due manifestazioni saranno aperte al pubblico sia la platea (circa 700 posti) che la gradinata (2000 posti). In buona sostanza, si bissa rispetto ai monitoraggi dello scorso anno quando l’anfiteatro avellano ospitò le performances canore di Mario Biondi. Naturalmente, il più soddisfatto di tutto è il sindaco Domenico Biancardi che, per un giorno, prova a scrollarsi di dosso le polemiche per la concomitanza di uno dei due eventi con il concerto finale della Festa delle Grazie. «Anche quest’anno ci accingiamo ad offrire al pubblico avellano un cartellone di qualità – dichiara il sindaco – Purtroppo, a causa di un inghippo burocratico con la Sovrintendenza ai Beni Culturali, non è stato possibile organizzare eventi all’anfiteatro nel cuore dell’estate. L’ottenimento del protocollo d’intesa e la valutazione positiva della commissione vigilanza pubblici spettacoli rappresentano però il punto di partenza per costruire nel 2014 una rassegna ancora più ricca».

adsense – Responsive – Post Articolo