AVELLA. Paese poco sicuro, i cittadini hanno paura. Un’aggressione dinanzi a decine di testimoni senza precedenti.

adsense – Responsive Pre Articolo

Il paese e’ piombato nel terrore assoluto, dopo la sequenza di furti e rapine senza scrupoli degli ultimi mesi ora anche episodi di violenza inaudita fanno della cittadina archeologica un paese alla deriva. L’aggressione avvenuta questa sera, oggi domenica 2 dicembre, è di una gravità assoluta proprio perché posta in essere in pieno centro e dinanzi a diverse persone, tra cui bambini, che sono rimasti impietriti e sotto choc. L’azione di due balordi, di cui uno di una certa stazza, con martelli e bastoni sta a significare  che si è trattata di una vera e propria spedizione punitiva. Persone che non hanno avuto paura di agire anche in presenza di testimoni e incuranti di ciò che potesse succedere. Saranno le forze dell’ordine a tentare di dare una soluzione ad un aggressione senza precedenti che sembra far sprofondare il paese nell’incubo degli ’80 quando nella criminalità locale si contarono anche diversi morti ammazzati. I soli Carabinieri non bastano più a tenere sotto controllo un territorio che ormai e oggetto di episodi di cronaca un po’ troppo spesso negli ultimi tempi. Occorre un serio piano di controllo  del territorio con telecamere e posti di blocco all’ingresso della cittadina e le istituzioni locali chiedere al Prefetto di intervenire con la possibilità di istituire anche un posto di Polizia. Una cittadina archeologica, che si vanta di essere una località turistica, non può permettersi episodi del genere.

adsense – Responsive – Post Articolo