Avella, regolamento disciplinare “La Gabbia 2014”.

adsense – Responsive Pre Articolo

Regolamento DISCIPLINARE “La Gabbia 2014”.

L’ARBITRO APPLICHERA’ IL REGOLAMENTO DI GIOCO, LA DISCIPLINARE APPLICHERA’ QUESTO REGOLAMENTO.

1. Lo scopo del Memorial è quello di stare insieme in memoria di Saverio, chi non riuscirà a capire questo, nel rispetto della famiglia e degli organizzatori, verrà allontanato definitivamente dal Torneo.

2. Ogni decisione dell’arbitro non può essere contestata, in caso di contestazioni ripetute l’arbitro e la disciplinare provvederanno all’ammonizione o all’espulsione diretta durante la gara.

3. Se oltre alle contestazioni in merito al giudizio espresso, l’arbitro venisse minacciato o insultato, la disciplinare potrà espellere o escludere definitivamente i partecipanti dal memorial, le giornate di squalifica verranno decise e comunicate il giorno seguente.

4. Qualsiasi tipo di bestemmia verrà punita con l’Ammonizione diretta durante la gara, se ripetuta, la disciplinare potrà squalificare il giocatore per piu’ giornate, le giornate di squalifica verranno comunicate il giorno seguente.

5. Chi provoca risse in campo o fuori dal campo direttamente o in modo indiretto cioè a causa dei familiari o amici, verrà escluso definitivamente dal memorial.

6. Eventuali errori dell’arbitro non devono assolutamente essere contestati durante la gara ma eventualmente discussi civilmente con la disciplinare a fine gara. Pena l’ammonizione diretta o l’espulsione. Data la velocità di gioco e la poca visibilità, l’arbitro può commettere errori, quindi si pregano i partecipanti di collaborare. Ogni decisione dell’arbitro non verrà modificata.

7. L’arbitro può consultarsi in merito ad una decisione solo ed esclusivamente con gli organizzatori incaricati, i partecipanti non devono assolutamente interferire, pena ammonizione o espulsione diretta. Solo il capitano della squadra può assistere alla consultazione senza protestare, la protesta verrà sanzionata (ammonizione o espulsione o esclusione).

8. L’arbitro e la disciplinare possono, se ritengono opportuno, richiamare verbalmente un partecipante prima di prendere tutti i provvedimenti qui riportati.

9. La disciplinare può escludere definitivamente dal memorial, se ritierne oppurtuno, sia i giocatori sia l’intera squadra.

10. Il gioco scorretto, se ripetuto, può essere sanzionato sia secondo il regolamento di gioco cioè con l’ammonizione o l’espulsione diretta o per somma di falli, oppure con l’espulsione definitiva dal Memorial se si tratta di falli volontari oppure gravi.

11. La disciplinare può prendere decisioni in qualsiasi momento e di qualsiasi tipo anche non riportate in questo regolamento, basandosi sulle circostanze, sia durante una gara sia durante tutto il Memorial, le decisioni della disciplinare sono incontestabili e non modificabili. La disciplinare comunicherà via SMS e al microfono i provvedimenti.

SI PREGA DI COLLABORARE E DI COMPORTARSI CIVILMENTE.

“IL VERO CAMPIONE E’ COLUI CHE SI DIMOSTRA SPORTIVO E GIOCA BENE, LA COSA PIU’ DIFFICILE NON E’ VINCERE, MA SaPER PERDERE“

adsense – Responsive – Post Articolo