AVELLA.Riapre il Bar Del Corso,in fase di studio un piano per rilanciare il commercio.

adsense – Responsive Pre Articolo

Giovedì scorso il bar più antico di Avella, ubicato da secoli nel centro storico, ha riaperto questa volta in versione 2.0, a gestirlo un giovane e dinamico avellano Domenico Palumbo. Il Bar del Corso, ex San Francesco, è sempre stato un punto di riferimento per molte generazioni e si sono alternati gestori che con professionalità hanno sempre accolto i propri clienti fornendo loro tutti  servizi e prodotti eccellenti. Il 2020, nonostante la crisi determinata dalle chiusure forzate per covid-19, è stato un anno dove si è registrata l’apertura di un nuovo negozio di abbigliamento, “Inna Dress” ,in Via Largo Cattaneo e la riapertura della “Pizzeria All’Angolo” sempre nel centro storico. Proprio su quest’ultimo l’amministrazione comunale, guidata dal sindaco Biancardi, ha posto l’attenzione negli ultimi anni  con la recente installazione della filodiffusione e della nuova pubblica illuminazione, con l’apertura di un nuovo parcheggio in Via Castellana che ospiterà anche il mercato cittadino ed il restauro degli edifici pubblici Palazzo Baronale e l’ex scuola elementare. Tra i prossimi obiettivi dell’amministrazione ci sarà l’apertura del MIA “Museo Immersivo Avellano” e del Museo Archeologico,poi  l’affidamento dell’edificio in Piazza Convento e dei servizi collegati al Teatro Auditorium Comunale Biancardi tramite un apposito bando, l’assessore Giovanni Biancardi inoltre ha annunciato che si impegnerà per progettare un restyling di Piazza Convento che necessita di interventi strutturali. Relativamente al commercio a porre la questione e ad impegnarsi è il responsabile dell’ufficio turistico e presidente di Avellarte Michele Amato che annuncia la fase di studio di un importante progetto per il rilancio del centro storico. Un progetto che prevederà il coinvolgimento dei commercianti, dei residenti, di tutte le forze politiche, degli imprenditori interessati e di alcuni tecnici professionisti che cureranno diversi aspetti fondamentali. Michele Amato ha spiegato: “La nostra attenzione non si soffermerà  solo al turismo e alla nostra capacità di  saper accogliere  ed incrementare il numero di visitatori  ma anche al Centro Storico e alla capacità di garantire altri servizi rilanciando il commercio. Il nostro progetto è ambizioso e saremo molto determinati, vogliamo unire le forze perchè non sarà frutto dell’azione del singolo ma si tratta di un’azione congiunta che vedrà anche coinvolti professionisti del settore. Ci sono piccoli imprenditori o giovani che vorrebbero investire e quindi sfruttare la bellezza di questa cittadina predisposta all’accoglienza. Qui non ci sono fabbriche o ferrovie ma una città d’arte, chi è passato di qua ci ha sempre suggerito di tutelare e sfruttare al meglio quello che abbiamo ovvero l’arte, la cultura e l’agricoltura, ce la metteremo tutta. Le valigie vorremmo utilizzarle solo per viaggiare e non per emigrare, gia troppi giovani sono andati via svuotando il nostro cuore ed il nostro paese. L’ufficio turistico Siat rappresentato dal sottoscritto e dalla Dott.ssa Nelly Russo prossimamente sottoporrà la bozza del progetto agli addetti ai lavori, ai commercianti, ai residenti e a tutte le forze politiche a cui si chiederà la massima collaborazione e  l’approvazione”  

ECCO GLI ESERCIZI COMMERCIALI CHE HANNO RIAPERTO NEL 2020 

AVELLA.Riapre il Bar Del Corso,in fase di studio un piano per rilanciare il commercio.

AVELLA.Riapre il Bar Del Corso,in fase di studio un piano per rilanciare il commercio.

AVELLA.Riapre il Bar Del Corso,in fase di studio un piano per rilanciare il commercio.

 

adsense – Responsive – Post Articolo