AVELLA. Si chiama Giuseppe Lucantonio, il magistrato napoletano che si occupa di demolizione dei fabbricati abusivi, tra cui quello della famiglia Abate

adsense – Responsive Pre Articolo

AVELLA. Si chiama Giuseppe Lucantonio, il magistrato napoletano che si occupa di demolizione dei fabbricati abusivi, tra cui quello della famiglia AbateAndiamo a conoscere chi è il magistrato che si occupa dell’abbattimento degli edifici abusivi in Campania e quindi anche quello relativo alla famiglia Abate. Si chiama Giuseppe Lucantonio (foto), titolare dei processi di appello, che si occupa di prevenzione e, in particolare, degli abbattimenti di manufatti abusivi. Assieme al viceprocuratore generale Ugo Ricciardi, Lucantonio fa parte della cabina di regìa voluta già da diversi anni dal procuratore generale Vincenzo Galgano e dal procuratore aggiunto Aldo De Chiara per fronteggiare il cemento selvaggio nel Napoletano. Lucantonio è un giudice che difficilmente si fa intimorire o si ferma innanzi alla protesta dei cittadini, in più occasioni di fronte agli ostacoli umani ha fatto intervenire la forza pubblica. In passato è stato oggetto di raid eseguito da ignoti nella Procura Generale di Napoli preso i propri uffici. Serrature forzate, stanze messe a soqquadro, accesso ai pc e documenti spariti. Il dirigente del Commissariamento subito fece scattare il protocollo d’allarme e fu chiesto l’intervento degli artificieri e della scientifica. In quella stanza vengono studiate le mosse per contrastare il fenomeno dell’abusivismo edilizio e disposti i principali abbattimenti nella Regione Campania. L’azione repressiva della magistratura napoletana sta creando molti problemi a sindaci e amministratori locali che nulla possono di fronte all’intervento delle ruspe.

adsense – Responsive – Post Articolo