AVELLA.SIAT,positivo l’incontro con giornalisti e blogger: “stupefacente il patrimonio avellano”.FOTO

adsense – Responsive Pre Articolo

Di stupefacente ci sono i Monumenti Funerari, il Castello Longobardo, il Palazzo Baronale e l’Anfiteatro. Poi la Nocciola Avellana e l’Aglio Orsino, i ristoranti  e il panorama del Parco del Partenio. Tutte cose apprezzate, questa mattina, da un gruppo di importanti giornalisti e blogger provenienti dalla Campania: Harry Di Prisco,Agostino Ingenito,Alberto Alovisi,Eduardo Cagnazzi,Luciano Squitieri. Ad organizzare il tour i membri del SIAT. Ad accompagnarli e assisterli i membri del Nucleo di Vigilanza e Promozione.  Armati di taccuino e fotocamera hanno scoperto tutto il patrimonio archeologico e culturale fino ad ora nascosto ai loro occhi, ma anche le locali aziende agricole che in particolare lavorano la nocciola e l’aglio orsino. Gli esperti hanno messo in evidenza sia gli aspetti positivi che negativi di tutta la macchina organizzativa messa in moto dalle amministrazioni guidate dal sindaco Domenico Biancardi tramite il Comune di Avella e la Fondazione Avella Città d’Arte. Per fortuna sono più quelli positivi poichè il lavoro di promozione e tutela svolto unitamente alla Soprindendenza Archeologica tende all’eccellenza. Il ruolo di giornalisti e blogger è proprio quello di raccontare il vero, cioè tutto: risultati raggiunti e criticità. A tranquillizzare il gruppo sulle eventuali criticità proprio il sindaco Biancardi e l’assessore  Giovanni Biancardi che hanno garantito il loro massimo impegno anche nei prossimi anni a sostegno di una progettazione che diventerà così decennale,altro segno che avvalora il significato dell’ormai famosa frase “c’è ancora tanto da fare”.  I professionisti della carta stampata e dei siti di informazione hanno fondamentalmente messo in evidenza due aspetti importanti: la necessità di attuare una continua promozione dotandosi anche di un ufficio stampa ma anche la necessità di organizzare eventi quale strategia migliore per far conoscere Avella. Anche su questo la cittadina inserita nel distretto turistico del Partenio e nel Polo Turistico Locale per il 2018 potrà contare sulle Associazioni Avellane in attesa di ottenere dalla Regione Campania eventuali finanziamenti come già capitato con i progetti “ClanioinArte” e “AvellaArtFestival”.  Intanto martedì è previsto un importante incontro con esperti del web, Siat e la consigliera comunale Dott.ssa Carmen Loiola  che segue i lavori per la realizzazione del sito internet e l’App ufficiale contenente tutti i servizi associati. L’obiettivo è quello di garantire una costante presenza in rete delle informazioni relative all’antica cittadina pronta ad accogliere visitatori provenienti da ogni parte d’Italia.

(Michele Amato)

AVELLA.SIAT,positivo lincontro con giornalisti e blogger: stupefacente il patrimonio avellano.FOTO

AVELLA.SIAT,positivo lincontro con giornalisti e blogger: stupefacente il patrimonio avellano.FOTO

adsense – Responsive – Post Articolo