BAIANESE. Il fumo invade i paesi alla faccia del divieto.

adsense – Responsive Pre Articolo

BAIANESE. Il fumo invade i paesi alla faccia del divieto.Nonostante i divieti, le multe, le cause penali, non si rispetta il divieto regionale di non accensione dei residui vegetali (foglie, erba, rami etc.). Questo è infatti il periodo più critico dell’anno perché i contadini provvedono a pulire i terreni per prepararsi al raccolto delle nocciole. Questa è l’immagine del baianese alle prime luci dell’alba. Alcuni sindaci dell’area nolana come il sindaco di Comiziano, come quello di Casamarciano, si affidano al Corpo Forestale dello Stato per il contrasto ai roghi agricoli “dimenticando” che la salute dei cittadini deve essere salvaguardata dai sindaci e che non può essere svilita ad una questione di solo ordine pubblico. Occorre maggiore polso da parte dei primi cittadini per tutelare quella che è la salute pubblica, anche con azioni impopolari nei confronti di quegli “agricoltori” poco rispettosi della salute del prossimo.

BAIANESE. Il fumo invade i paesi alla faccia del divieto.

adsense – Responsive – Post Articolo