Comitato Civico Avella: “non vogliamo essere più un comitato libero. Il Comune ci deve riconoscere”

adsense – Responsive Pre Articolo

Comitato Civico Avella: non vogliamo essere più un comitato libero. Il Comune ci deve riconoscereIl Comitato Civico Avella, sempre attivissimo, si è andato a leggere lo Statuto Comunale di Avella e non ci sta più a non essere Comitato non riconosciuto. Infatti, l’Art. 6 di codesto Statuto prevede l’istituzione del Consiglio Comunale dei ragazzi come organo consultivo per promuovere la partecipazione alla vita collettiva e politica del paese. Inoltre, l’Art 136 prevede l’istituzione dei Comitati Civici di quartiere e quindi la partecipazione popolare alla vita politica. Il Comtato si chiede: “ma dove sono questi due organi? non esistono. Il nostro è un comitato libero, non riconosciuto dal Comune di Avella, costituitosi solo con una raccolta firme, ma che propone la partecipazione popolare ed è sempre attivissimo. Invitiamo le forze politiche ad istituire ufficialmente tutte queste forme associative di partecipazione in modo da regolamentare democraticamente le attività coinvolgendo i ragazzi, i giovani e tutti i cittadini”. Ricordiamo che qualche anno fa, con l’amministrazione Salvi, fu fatta una prova di baby Sindaco e allora fu eletto l’alunno delle scuole medie Nico Belloisi, ma del suo baby mandato non se ne è accorto nessuno, forse perchè troppa poca importanza è stata data a questa carica.

adsense – Responsive – Post Articolo