DAI RITI ARBOREI UNA PROPOSTA DI TURISMO SOSTENIBILE PER L’IRPINIA PRESENTATA ALLA BMTA DI PAESTUM.

adsense – Responsive Pre Articolo

DAI RITI ARBOREI UNA PROPOSTA DI TURISMO SOSTENIBILE PER L’IRPINIA PRESENTATA ALLA BMTA DI PAESTUM.Alla scoperta dei Riti Arborei tra cielo e terra, una nuova proposta di turismo etno-archeologico, organizzato dai Gruppi Archeologici d’Italia nell’ambito della Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico che si sta svolgendo a Paestum. Il Majo, alto fusto sacrificato nell’antichità per divinità pagane, oggi simbolo per le feste patronali dei paesi del mandamento, rappresenta una delle tradizioni più significative della Bassa Irpinia. Dei culti arborei che si svilupparono nell’antichità sono rimaste poche tracce, riti matrimoniali legati ad un mondo contadino e prevalentemente animistico. Tra i musei etno-antropologici il museo di Accettura in provincia di Matera è forse unico nel suo genere in Europa e a rendere ancora più prezioso il lavoro di questo museo c’è il fatto che i culti arborei sono tipici di pochissime altre località del Mediterraneo.

adsense – Responsive – Post Articolo