KLANION/CLANIUS, MOSTRA D’ARTE CONTEMPORANEA. Avella, Palazzo Baronale, fino al 6 gennaio.

adsense – Responsive Pre Articolo

Klanion/Clanius, il fiume dell’antica Abella. Così la mostra, un fiume di artisti che da Avella, con i lavori di Abate Le Chat, Antonio D’Avanzo, Armando Sodano, Antonio Avello, percorrono il corso dell’antico Clanius, fino ai Campi Flegrei, con la presenza in mostra degli artisti della Land Art: Andrea Carnevale e Antonio Mele.
Da Napoli provengono gli artisti: Gianluca Carbone, Giuseppe Cembalo e Antonello Scotti.
Dalla città del filosofo Giordano Bruno provengono i maestri: Felix Policastro e Roberto Iossa.
Sempre nell’ambito nolano operano, i più giovani artisti: Raffaele Avella,Giuseppe Sapio, Lucia Esposito, Massimiliano Savino.
Per la fotografia: Asmà ES-Souni e Gigino Nostrale. Dalle città di Acerra, Frattamaggiore e Afragola i maestri:
Domenico Fatigati, Francesco Reccia e la giovane artista Anna Colmayer.
Espongono, inoltre, i dieci artisti che parteciparono alla prima mostra costitutiva, del Gruppo storico Cultura e Atto Creativo, nato a Saviano nel Palazzo Allocca nell’aprile del 2011, con la partecipazione del compianto maestro napoletano Renato Barisani: Sabato Angiero, Fiomario Cilvini, Giuseppe Cacace, Nunzio Meo, Giuseppe Cembalo, Gianfranco Coppola, Diana D’Ambrosio, Antonello Scotti, Carlo Giuseppe Zuozo, Domenico D’Alessandro.
Mostra curata da Massimiliano Coppola, patrocinata dal Gruppo Archeologico Avellano, la Pro Loco Abella, l’Amministrazione Comunale e la Fondazione Avella Città d’Arte, presentata in rete da WWW.ABELLARTE.COM

adsense – Responsive – Post Articolo