OMICIDIO BASILE. Le indagini: non facile il lavoro degli inquirenti.

adsense – Responsive Pre Articolo

 OMICIDIO BASILE. Le indagini: non facile il lavoro degli inquirenti. L’omicidio di ieri ha per le caratteristiche e le modalità con cui è stato portato a termine  tutti i connotati di una vera e propria esecuzione camorristica. Di questo ne sono convinti gli inquirenti ed il pm Soviero della DDA di Napoli a cui sono state affidate le indagini. In queste ore vengono  analizzati i bossoli utilizzati nell’agguato per capire quale arma è stata utilizzata e soprattutto se la stessa è stata usata per altre azioni criminose. Anche l’autopsia chiarirà dinamica e modalità, e sarà effettuata nelle prossime ore dal dott. Nicola Balzano, medico legale nominato dalla procura di Avellino. Una esecuzione camorristica quindi, ma molti si chiedono cosa centra l’ing. Basile? Un uomo che godeva nel paese ma anche in tutto il mandamento di molta stima e rispetto. Lo stesso che l’ingegnere aveva per gli altri. Mai nessun sospetto nella sua lunga attività imprenditoriale, è questo rende più difficile per gli inquirenti capire i motivi di questa barbara esecuzione. Qualche elemento importante  per le indagini potrebbe  venire dagli interrogatori dei familiari, soprattutto dal figlio che lo assisteva nell’attività imprenditoriale. Potrebbe aver confidato qualche preoccupazione, timore o possibili minacce ricevute, che in attività del genere possono esserci. Appena la salma sarà restituita alla famiglia dopo lo svolgimento dell’autopsia si svolgeranno i funerali, che non ancora sono stati fissati.

adsense – Responsive – Post Articolo