UNIONE del BAIANESE, questo il nome scelto dai sindaci per l’unione dei paesi del mandamento

adsense – Responsive Pre Articolo

UNIONE del BAIANESE, questo il nome scelto dai sindaci per lunione dei paesi del mandamento

Si sono riuniti nel pomeriggio presso la sala consiliare del Comune di Avella, i sindaci del mandamento per decidere gli ultimi dettagli sulla nascente Unione dei Comuni. Scelto  il nome, Unione del Baianese, con simbolo l’Anfiteatro Romano contenete nel suo interno gli stemma dei singoli comuni del mandamento. I principali servizi da associare sono: il servizio della Protezione Civile, quello della Polizia Municipale,  quello relativo ai Servizi Scolastici, la Cultura nonchè quello delle Politiche Giovanili e lo Sport con le relative strutture sportive.  Adesso toccherà ad ogni singolo Comune approvare, entro il mese di novembre, in seno al proprio consiglio comunale lo statuto già scelto nelle passate riunioni. La data di inizio di questa nuova avventura è stata fissata  per il primo gennaio 2014.  La prima presidenza su proposta del sindaco di Avella, Domenico Biancardi, era di  affidarla al Comune con il minor numero di abitanti , ovvero Quadrelle, e a rotazione per una durata di dodici mesi. Proposta accettata da tutti i sindaci, Il primo cittadino di Quadrelle, invece, ha abdicato a favore di quello di Sperone che ne  assumere la presidenza a partire dal primo gennaio una volta concretizzato il tutto. L’Unione è fatta, adesso occorre solo avere in cambio un vantaggio sul piano economico e strutturale per i cittadini del baianese.

adsense – Responsive – Post Articolo