SPERONE. Luigi Peluso: “rammaricato per la non concessione del contributo economico”

adsense – Responsive Pre Articolo

Riceviamo e Pubblichiamo. La Proloco di Sperone nella persona del Presidente Luigi Peluso esprime il più profondo rammarico e delusione per il comportamento posto in essere dagli Amministratori di Sperone per la mancata concessione del contributo economico-finanziario così come per altre Associazioni operanti sul territorio.
Nonostante la richiesta di contributo presentata dal Presidente in data 25 giugno 2013 e protocolla…ta all’ente in pari data al n. 3272/E, come si evince dalla Delibera di Giunta n. 118 del 30/12/2013, la stessa non è stata presa in considerazione, ne è seguita mai risposta.
Questo è il modo di operare, purtroppo, dei nostri amministratori: non si danno le stesse opportunità, si favoriscono alcuni a scapito di altri, si danno in concessione strutture e attrezzature per FINTE finalità sociali ma con REALI scopi di lucro.
Se tutto ciò non è BOICOTTARE la Pro Loco, chiediamo a coloro che leggono come definire queste azioni.
Lo stesso Sindaco, in un’intervista a BassaIrpiniaNews tra le altre cose affermava che la Sagra della Braciola riproposta dalla Pro Loco Sperone era nel suo programma amministrativo poichè “rievoca le tradizioni culinarie” e quindi il folklore speronese: La sagra ha purtroppo portato un saldo negativo, come è sempre stato, a cui hanno fatto fronte alcuni soci della Pro Loco.
Sarebbe stato opportuno che il famoso contributo “simbolico” di cui parlava il primo cittadino fosse arrivato: avremmo provveduto ad investirlo nel programma delle attività della Pro Loco.
Ma si va avanti ugualmente!

Luigi Peluso – Presidente Pro loco Sperone

adsense – Responsive – Post Articolo