A Bellona la Pasqua è sui pedali con la Medaglia d’Oro Maria Santissima di Gerusalemme

adsense – Responsive Pre Articolo

Lo scenario che si prospetta, domenica 27 marzo, garantisce una 38° edizione sempre più appassionante e ben curata nei dettagli dal comitato organizzatore del Pedale Bellonese con il patrocinio del Comune di Bellona e sotto l’egida della Federciclismo Campania.

Con partenza alle 9:00 da Via Platani, a Bellona sono attesi oltre una sessantina di ragazzi pronti a dare spettacolo sul classico circuito di 9,6 chilometri (Via Platani, Via Trifilisco, Via Ferrazzano e Via Platani) da ripetere 6 volte con la presenza di uno strappo di 500 metri: ogni istante della corsa sarà raccontato con il servizio di radiocorsa e con la diretta web tramite lo staff di Mgm Organizzazioni Ciclistiche (link diretto su www.mgmcorse.com/radio/corsa/).

Il sodalizio bellonese è in fibrillazione ma non vede l’ora di accogliere tutti i partecipanti e gli accompagnatori per un’altra entusiasmante edizione della classica d’apertura del ciclismo giovanile campano e del Premio Antonio Leggiero cui la gara di Bellona è valevole come prima prova.

Il premio, entrato a far parte degli annali del ciclismo campano e di cui quest’anno ricorre la 40°edizione, annovera alcune gare ciclistiche della categoria allievi nella provincia di Caserta con l’obiettivo di incentivare nei giovani la crescita e la dedizione al ciclismo, di migliorarne l’attività mediante una condotta integra, accompagnata da rinunce e sacrifici secondo l’obiettivo che intende prefiggersi il comitato organizzatore presieduto dalla Federciclismo Provinciale di Caserta con in testa il factotum Antonio Giordano.

Le squadre al via: GSC Moiano, D’Aniello Cycling Wear, Aromi&Dolci-Di Micco Bike, AS Montoro 1927-Stefano Garzelli Team, Polisportiva Flessofab, Olimpia Caivano, Rokka Bike (Campania); Asd Dominasud, Andria Bike, Team Eurobike, UC Foggia (Puglia); GS Claudio Nereggi Anagni, Capobianchi Cicli Moto Sport, Velosport Ferentino, Il Pirata Evolution Team (Lazio).

Così nel 2015: 1° Raffaele Lavieri – 2° Luigi Acampora – 3° Giuseppe Girone

adsense – Responsive – Post Articolo